I carabinieri sconfiggono la tecnologia

i carabinieri sconfiggono la tecnologia

RIVALTA – È stato sfortunato il giovane rumeno che la scorsa notte ha deciso di mettere alla prova la propria abilità presso il negozio Scarpe e Scarpe nel centro commerciale Soledoro di via Giaveno 57. L’inibitore elettronico di produzione artigianale che portava con sé ha infatti funzionato perfettamente e gli consentito di prelevare dal negozio di calzature e accessori merce del valore di 250 euro senza che le barriere antitaccheggio costituissero un problema. Ma a sbarrargli la strada ha trovato i carabinieri della stazione di Orbassano che hanno fermato lui e confiscato l’artigianale marchingegno, alla sua seconda e sfortunata prova sul territorio.