I Cinque Stelle a Palermo, c’era anche la Batzella

batzella-palermo

SUSA – Giornata brutta a Palermo per la categoria giornalisti, al cui Ordine pago il bollino ogni anno, è andata meglio per quelli che dovevano essere i protagonisti della cronaca: i Cinquestelle.  Gli insulti, gli strattoni, le sgomitate sono arrivate anche a me, appartenendo alla categoria, benché non fossi giù in Sicilia. Poco importa, continuo per la strada che mi sembra la più giusta: quella della cronaca. Che piaccia o no è sempre quella che segue L’Agenda News. Per altro poi a me Stefania Batzella sta pure simpatica. Io faccio le domande e le risponde.

Che spunti porti a casa?

Direi che andata benissimo a Palermo al Foro Italico che ha ospitato il terzo raduno nazionale di Italia 5 Stelle. Cosa mi porto a casa? Mi sento ancora più carica di grinta ed energia!“.

Chi hai conosciuto?

Ho conosciuto tanti nuovi simpatizzanti, attivisti ed eletti e ho rivisto tanti amici e colleghi provenienti da tutta Italia“.

E’ cambiato il Movimento dall’ultimo anno?

Il movimento è cresciuto ed è sulla buona strada per governare il nostro Paese. Noi siamo pronti così come spero e mi auguro lo siano anche la maggior parte dei cittadini. Stiamo lavorando bene e continueremo ad impegnarci per porre fine a un sistema che non ascolta e tutela i cittadini. Onestà, trasparenza,meritocrazia, buona volontà e impegno sono alla base dei nostri principi“.

Dimmi il meglio e il peggio delle giornale.

“E’ stata una esperienza ricca di emozioni, due giornate intense di festa, dialogo e confronto. Palermo è una città bellissima e accogliente. Inoltre, il tempo è stato bello: sole e cielo azzurro. La location meravigliosa perché sul mare…E’ stato emozionante sentire gli interventi del nostro Beppe Grillo, dei nostri parlamentari e di alcuni sindaci. Non c’è stato niente di negativo o che non mi è piaciuto“.