Il birrificio Aleghe di Giaveno torna sul podio a “Beer attraction” di Rimini con “Brusatà”, la sua birra alla castagna L'azienda della Val Sangone premiata con una medaglia d'oro alla kermesse dei birrifici artigianali

aleghe-birra-anno-2017

GIAVENO – La birra alla castagna più conosciuta sarà anche la birra corsa Pietra, ma la più buona si fa in Val Sangone e la fa Aleghe a Giaveno.  Il verdetto arriva dai padiglioni di RiminiFiera, dove si è svolta nel week-end la manifestazione del Beer Attraction, a cui si è ormai legato indissolubilmente il concorso di Unionbirrai  “Birra dell’Anno”.

La Giuria, composta da 72 giudici-assaggiatori, ha avuto l’arduo compito di valutare le produzioni di 257 birrifici artigianali iscrittisi al concorso per un totale di 1367 birre. E nella categoria 26- Chesnut beer è torna a salire sul gradino più alto del podio la birra “Brusatà” del Birrificio Aleghe di Enzo Canarelli e soci, nato a Coazze e ch edal 2016 ha spsotato lo stabilimento a Giaveno.

Ancora una volta la sua specialità ha sbaragliato la concorrenza e dopo l’oro nel 2014 e l’argento nel 2015, “Brusatà” ha bissato il primo premo del 2016,  come miglior birra artigianale d’Italia, nella categoria alla castagna.  La Brusatà, è prodotta con castagne rigorosamente italiane, ed è da considerare una birra stagionale, anche se Aleghe cerca di di produrla quasi tutto tutto l’anno visto il successo.

Per gli appassionati la Brusatà è una “RauchBier”, una birra affumicata, di 7° alcoolici, a doppio malto;  ambrata, caratterizzata dalla presenza di malti affumicati e presenta l’aggiunta di castagne biologiche. Il nome, ovviamente richiama la castagna arrostita in piemontese, nel dialetto piemontese, e indica anche  l’affumicatura ed il gusto bilanciato, e non stucchevole, del frutto.

Una bella storia della “montagna che vince” e di come i prodotti della tradizione alpina possono travare nuova vita trasformati con mente e mani sapienti. E una vittoria che conferma come le Valli Susa e Sangone abbiano trovato nuove eccellenze nei birrifici artigianali, di cui Aleghe è stato un precursore.

Enzo, Alessandro e Roberto, i tre soci hanno già dato appuntamento a tutti gli amici per festeggiare la vittoria giovedì sera 23 febbraio alla Birreria Gambrinus di Avigliana, in Piazza del Popolo.