Il castello va in scena e conquista Prova generale per il maniero degli Orsini prima del debutto nel fine settimana

RIVALTA – In una anteprima dedicata agli “addetti ai lavori” il Castello ha aperto le sue undici sale in una notte luminosa  e fredda che ha regalato all’evento un pizzico di mistero e di fascino in più. Così negli spazi interni, volutamente minimalisti e racchiusi da muri di intonaco bianco o di ciottoli intercalati a mattoni, la fantasia dei visitatori ha facilmente seguito le tracce suggerite da Assemblea Teatro e da L’Iniziativa Musicale. Angeli saggi e un po’ confusi, desiderosi di vita terrena “e non importa se fa male” hanno quindi condiviso la scena con gli uomini, “cani” reietti e abbandonati, sbandati, incapaci di guardare in alto ma tendenti al cielo. Sotto i soffitti a cassettoni, lungo le scale di pietra e nei corridoi brevi si è consumata perciò l’eterna tensione fra il bene e il male, il buio e la luce che da sempre coesistono insieme in ogni anima, fino all’ultima tappa, quando non è rimasto che il suono del silenzio per scoprire infine che il mondo è meraviglioso. E alla fine meglio si sono compresi i ringraziamenti rivolti dal sindaco Mauro Marinari alla precedente amministrazione, all’assessore Gianna De Masi, al direttore dei lavori, ai progettisti e agli uffici tecnici e culturali, all’impresa, ai collaudatori, agli oltre 60 volontari, alle guide storiche e alle tante associazioni che a vario titolo hanno collaborato, ai commercianti e ai produttori del mercatino a chilometro zero. Così come sono risultate più chiare le istruzioni per l’uso, scherzose ma non troppo, impartite prima dell’inizio del “viaggio”: attenzione alle prese a terra, non appoggiarsi ai muri, non perdersi per errore nei bagni e, soprattutto, conservare il massimo silenzio per non infrangere l’atmosfera. Da oggi il castello sarà aperto a tutti e potrà essere un gioco interessante per i visitatori – che già hanno fatto ottenere il tutto esaurito nelle prenotazioni – cercare di indovinare da quali pagine siano scaturiti i suggestivi testi dello spettacolo e quali brani e canzoni aprono la via a sorrisi ed emozioni.