Il “Cinema in verticale” parte di corsa Ecco Nico Valsesia: nuoto, bicicletta, corsa, e scalata uno dietro l’altro

verticale cop

CONDOVE – Si può dire che la XVIII edizione di “Cinema in verticale” sia cominciata di corsa. Non fraintendete nessuno aveva fretta, ma quando s’invita alla prima uno come Nico Valsesia per forza si parla di corsa, di fatica di gare estreme. Un grande pubblico ha applaudito l’avvio della kermesse cinematografica. Sul palco Piero Midellino che ha ringraziato quanti hanno collaborato alla riuscita della manifestazione, poi il presidente della Pro Loco Paolo Montanaro e l’assessore alla cultura Chiara Bonavero hanno portato il loro saluto. Record su record Valsesia, un valsusino ora a Borgomanero, ha raccontato le sue avventure sportive scritte sul libro “La fatica non esiste”Lui di fatica deve averne fatta parecchia davvero tanta. Per intenderci, ha partecipato a cinque Race Across America, corsa in bicicletta no stop che attraversa gli States. Ha stabilito un record nel 2013 partendo da Genova e arrivando sul Monte Bianco in 16 ore e 35 minuti: nuoto, bicicletta, corsa, uno dietro l’altro e l’ultima frazione è una vera e propria scalata con corde e ramponi.  E’ l’ideatore di competizioni di endurance come il Toubkal Trail in Marocco, il Via Lattea Trail e il Red Bull K3 in Piemonte.

Una domanda: la fatica non esiste?

Quando corro mi sembra di tornare all’infanzia. La corsa permette al bambino che c’è in me di sperimentare nuove avventure. Ci si confronta con i propri limiti, si cerca di spostarli un po’ più in avanti, di fare sempre meglio e la cosa straordinaria è che dentro di noi scatta un meccanismo che ci permette di non andare troppo oltre, di sapere anche quando i limiti non vanno superati o il rischio non va corso. Questi confini sono differenti da persona a persona e anche questo è affascinante.

I prossimi appuntamenti a febbraio del Cinema Verticale.

Venerdì 12 febbraio a Salbertrand, sede Parco Naturale del Gran Bosco, ore 21 il Consorzio Forestale Alta Valle Susa presenta Dante Alpe, fotografo naturalista con ”Viaggio nella Natura” frammenti di vita in Valle di Susa.

Venerdì 19 febbraio a San Giorio, salone polivalente comunale la sezione del CAI di Bussoleno in collaborazione con TrentoFilmFestival 365 presenta una selezione dei film in concorso della 63a.

Giovedì 25 febbraio a Giaveno, sede CAI, ore 21 La fatica non esiste, Nico Valsesia in “Salar” e “Up to summit” da Genova al Monte Bianco.

Venerdì 26 febbraio a Caprie, centro polisportivo “La Sosta” Gocce di arrampicata dal Mondo” Basilicata, Madagascar, Valle di Susa, intervengono Marzio Nardi e Carlo Giuliberti. Stefano Cordola presenta il libro “Acqua addormentata” le cascate di ghiaccio in Valle di Susa.