Il Day Service Materno Infantile di Susa compie un anno Il resoconto della Direzione Medica

L'ospedale di SusaL'ospedale di Susa

SUSA – Il Day Service Materno Infantile dell’Ospedale di Susa ha compiuto il primo anno di piena attività; dodici mesi nei quali i professionisti di area ostetrico-ginecologica e pediatrica si sono presi in carico (in orario diurno da lunedì a venerdì) i numerosi problemi di salute di mamme e piccoli pazienti in stretta collaborazione con i colleghi dell’area territoriale. Il monitoraggio di questo primo anno di attività ha confermato quanto l’offerta sanitaria, relativa al servizio materno infantile segusino, sia stata caratterizzata da una forte produttività e da un elevato grado di apprezzamento da parte dell’utenza. Ne sono infatti testimonianza i risultati: relativamente all’area ostetrico-ginecologica sono state erogate 2.538 prestazioni (cliniche e strumentali). In particolare spiccano per valore di produttività le 357 visite ginecologiche erogate, i 260 test integrati eseguiti, le 691 prestazioni ecografiche (ecografia morfologica, ecografia trans vaginale e ecografie ostetriche), i 500 test batteriologici e i 134 bilanci di salute (1° e 2° livello). Sono stati realizzati 25 corsi IAN (incontri di accompagnamento alla nascita) e aperti 48 PACC (percorsi assistenziali complessi e coordinati) relativi alla gravidanza, alla patologia ginecologica e alla menopausa. Il tutto garantito da un numero totale di ore erogate per tali necessità doppie rispetto al recente passato (da 37 ore a oltre 60 ore settimanali). Per quanto riguarda l’area della pediatria sono invece 2.208 le prestazioni (cliniche e strumentali) erogate nei dodici mesi oggetto di analisi. In particolare spiccano le 165 visite pediatriche ambulatoriali e le 175 consulenze in Pronto Soccorso nonché le 414 attività di prelievo ematico eseguite, le 442 valutazioni durante la fase di allattamento, le 433 visite pediatriche per la problematica allergica e le 299 prestazioni ecografiche per la patologia anche-reni e i 23 percorsi assistenziali (PACC) aperti (percorso di post-dimissione, percorso di pre-ricovero chirurgico pediatrico e sulle patologie pediatriche complesse), con un totale di ore/settimana quasi triplicato rispetto al modello precedente (59 ore vs 18). Anche il percorso di gestione in urgenza delle donne in gravidanza e dei bambini ha dato ottimi risultati, grazie all’attenzione posta sul tema in fase di progettazione e che si è concretizzata mediante la collaborazione con il personale del Pronto Soccorso di Susa e con il servizio territoriale 118 e nello specifico mediante apposite azioni messe in campo quali la formazione del personale operante presso il pronto soccorso, la disponibilità di consulenza ginecologica e pediatrica durante l’orario del day service, nonché con la creazione di specifici protocolli operativi interni per la gestione ed il trasporto. In particolare, per quanto riguarda gli accessi al pronto soccorso dell’utenza ostetrico ginecologica, mediamente tre donne ogni mese hanno necessitato di una consulenza ginecologica urgente, mentre le chiamate in consulenza pediatrica sugli accessi hanno raggiunto una media mensile di quindici richieste. Infine dal mese di settembre 2016 è operativo un sistema di valutazione del gradimento dell’utenza sui nuovi servizi offerti da questa innovativa area materno-infantile, attraverso un questionario auto compilativo. I primi risultati analizzati mettono in risalto un feedback sicuramente positivo di tale servizio. Nello specifico il 92% degli intervistati ha giudicato come ottimo/buono il servizio offerto, con particolare riguardo alla rapidità di erogazione delle prestazioni (valutata molto efficiente dal 91% dell’utenza) e alla professionalità e disponibilità del personale medico e del comparto (valutata molto positiva dal 95% dell’utenza). Quasi la metà dell’utenza intervistata (48%) ha dichiarato di essere venuta a conoscenza del Day Service grazie al proprio Medico di Medicina Generale mentre il 35% attraverso gli altri servizi presenti presso l’omonimo Presidio di Susa. La recente nomina poi della dr.ssa Antonia Giordano, quale Responsabile della Struttura del Day Service, ha poi consolidato un percorso fortemente sostenuto dalla Direzione Medica di Susa e che, grazie alla sua precedente esperienza maturata in analogo servizio presso l’ASLTO4, ha dato un impulso dinamico e di continuità anche con la sede di rivoli dell’area Materno-Infantile.