Il Festival del Jazz di Avigliana torna ad Almese Venerdì 26 agosto ad Almese, proseguirà ad Avigliana fino al 3 settembre

(PH PiemonteJazz)(PH PiemonteJazz)

ALMESE – “Siamo davvero lieti di poter ospitare la serata di apertura del 2 laghi Jazz Festival – afferma il sindaco Ombretta Bertolo -. Si tratta di un evento molto importante per noi che rappresenta motivo di grande orgoglio nell’ottica della valorizzazione culturale del nostro paese. L’anno scorso abbiamo riscontrato un grande successo, tanti i cittadini che hanno partecipato alle serate concertistiche, ai workshop e alle numerose iniziative che i sono dislocate tra Avigliana e Almese. Quest’anno il Festival sarà inaugurato proprio ad Almese con il gruppo di Kristin Marion, per proseguire nei giorni successi anche ad Avigliana con appuntamenti adatti ad un pubblico vario e diversificato. L’obiettivo è quello di espandere la cultura della buona musica come quella jazz su tutto il territorio, facendo rete con il Comune di Avigliana e coinvolgendo l’intera cittadinanza. Colgo l’occasione per ringraziare i musicisti e coloro che hanno contribuito alla realizzazione del 2 laghi Jazz Festival. Auguro infine a tutti voi buon festival!”.

ALMESE – Dopo il grande successo dell’edizione precedente, torna il “2 laghi Jazz Festival” che sarà inaugurato ad Almese venerdì 26 agosto e proseguirà ad Avigliana fino al 3 settembre 2016 sotto la direzione artistica di Fulvio Albano.  L’iniziativa, realizzata anche grazie al contributo e al patrocinio del Comune di Almese, quest’anno prevede nuovi e interessanti appuntamenti con alcune importanti band e personalità presenti sul panorama internazionale della musica jazz. Con il consolidarsi della partecipazione alla manifestazione da parte del Comune di Almese, il Due Laghi Jazz Festival si espande così a livello territoriale. Un segnale che conferma la capacità del Jazz di porsi al crocevia della vita culturale piemontese come motore di sviluppo e di networking. Il programma si apre venerdì 26 agosto alle ore 21.30 in piazza Martiri della Libertà con l’evento speciale del gruppo franco-vietnamita Kristin Marion quartet, realizzato in collaborazione con JEN France – Jazz Education Network. Per l’occasione dalle ore 19,00 presso il Ristorante l’Ostricaro – Via Roma 35/2 (Piazzetta Maccari) – sarà organizzata un’anteprima del festival con cena a base di pesce, mentre alle ore 23,30 in Piazzetta Maccari proseguirà la serata musicale con Jam Session del trio Sandro Lanzafame – pianoforte, Michele Anelli – contrabbasso, Massimo Melillo – batteria.

AVIGLIANA – Si prosegue con la tappa aviglianese del percorso “La Via del Jazz”, curato dal Consorzio Piemonte Jazz e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo, che vede impegnato il quartetto di Luigi Martinale nella cornice del nuovo Auditorium dedicato al compositore Daniele Bertotto. Workshop e concerti sui laghi come di consueto saranno l’anteprima di un programma focalizzato sul mainstream e sul be bop. Scott Hamilton torna sul palco di Piazza Conte Rosso con il pianista Andrea Pozza, presentando il primo album in duo intitolato “I could write a book”, antologia di standard di grande classe. Seguono i tributi a due maestri del be bop, Dexter Gordon e Tadd Dameron. Il primo verrà proposto una nostra formazione che schiera una icona del drumming contemporaneo, Steve Williams, storico batterista di Shirley Horn. Il secondo, un’anteprima mondiale del Due Laghi Jazz Festival, propone una nuova formazione di solisti europei di fama, intitolata “Dameronia’s Legacy”, dedicata alla rielaborazione dell’opera di Tadd Dameron. Il tutto come di consueto completato dalle Jam Sessions notturne, tra Almese e Piazza Conte Rosso ad Avigliana.

jazz