Il Governo Gentiloni conferma Paolo Foietta quale Commissario per la NLTL "Con il 2017 il progetto del tunnel di base entrerà nel vivo"

Luca Giunti e Polo Foietta all'uscita dal confronto con gli studenti del Liceo N.Rosa (foto MC)Luca Giunti e Polo Foietta all'uscita dal confronto con gli studenti del Liceo N.Rosa (foto MC)

ROMA – Il Consiglio dei Ministri dell’esecutivo Gentiloni, ha rinnovato l’incarico di Commissario straordinario per la Nuova Linea Torino-Lione all’architetto Paolo Foietta. Un provvedimento che certo non sorprende, visto anche la conferma del Ministro Delrio alle Infrastrutture, ma che rimette formalmente in carica Foietta presso la Presidenza del Consiglio

Lui stesso stesso affida ad un comunicato rilasciato dal Ministero il suo commento: “Il 2017 sarà un anno importante per tradurre in cantieri e lavoro un progetto maturato in oltre vent’anni di valutazioni, elaborazioni ed opere preliminari. Ringrazia il Governo per la riconferma a Commissario di Governo e Presidente dell’Osservatorio per la Torino-Lione. Il nostro impegno è dare attuazione alle scelte del Parlamento Italiano, confermando con i fatti quanto hanno convintamente sostenuto i governi italiano e francese e l’Unione Europea.

Lo faremo confrontandoci con tutti – prosegue il comunicato – con le amministrazioni favorevoli e contrarie, per realizzare la migliore opera possibile, sia per la sezione transfrontaliera, che per le tratte di adduzione, ricercando, con il dialogo, le soluzioni migliori per il territorio interessato all’opera, che costituisce una grande opportunità per l’ambiente, per il sistema sociale ed economico della Valle di Susa, del Torinese, dell’Italia e dell’Europa.

E la cui realizzazione, conclude, è una grande occasione per dimostrare che le mafie e la corruzione possono essere tenute lontane dalle opere pubbliche”.