Il gruppo consiliare “Per Giaveno” esprime le proprie preoccupazioni per il futuro del commercio locale Parlano i Consiglieri Ruffino, Tizzani e Mellano e il Coordinatore FI Giaveno Sartore in tema di attività commerciali e mercato

Da sinistra, Tizzani, Ruffino e SartoreDa sinistra, Tizzani, Ruffino e Sartore

GIAVENO – I consiglieri del Gruppo “Per Giaveno” Stefano Tizzani, Daniela Ruffino e Giovanni Mellano esprimono preoccupazione in merito alla notizia, trapelata durante l’ultimo consiglio comunale, dello spostamento del mercato di Giaveno in zone periferiche. “Si è trattato di un’uscita imprudente — afferma Tizzani — che ha generato forte allarmismo nei commercianti del centro storico e negli ambulanti.” “Riteniamo – aggiunge Daniela Ruffino — che non si debbano lanciare delle idee senza il supporto di uno studio. È fondamentale monitorare l’andamento del mercato e rafforzare le zone più deboli.” Secondo “Per Giaveno”, infatti, spostando dal centro storico il mercato si ricadrebbe nell’errore fatto da alcuni comuni vicini che ha causato l’impoverimento del commercio locale, poiché si andrebbe a distruggere il binomio negozi – banchi che incrementa l’attività di entrambi, costituendo a Giaveno un vero e proprio centro commerciale a cielo aperto. È necessario valorizzare i negozi di vicinato che sono un fondamentale ancoraggio alla comunità e da tempo sono schiacciati dall’emergere di centri commerciali, il che contribuirebbe ad una spersonalizzazione e trasformazione della città in un “comune-dormitorio”. Il rischio che va evitato è quello di una desertificazione commerciale.  Su questo tema il gruppo intende perorare la mozione Uncem, volta a sostenere i “negozi sotto casa” e tutelare i commercianti in quanto categorie in difficoltà tramite agevolazioni fiscali quali l’abbassamento del plateatico, interventi possibili grazie alle risorse derivanti dall’avanzo di amministrazione. “Vogliamo inoltre ribadire il nostro no deciso all’ampliamento dell’area A3, poiché si tratta di un invito all’insediamento di medie strutture commerciali, fatto che abbiamo sempre combattuto nei 10 anni di passata amministrazione.” Sul tema si unisce il coordinatore di Forza Italia Giaveno e Forza Italia giovani Val Sangone, Stefano Sartore, il quale aderisce alle affermazioni del gruppo consiliare in tema di tutela del negozio di vicinato, cuore pulsante del commercio locale, e la sua contrarietà all’insediamento di medie strutture. Dall’Amministrazione Giacone si tiene tuttavia a precisare come nulla sia stato ancora deciso in merito a un eventuale spostamento del mercato settimanale e che, comunque, prima dell’adozione di qualsiasi provvedimento, tutti gli attori interessati saranno coinvolti nella decisione. Sartore esprime infine la propria preoccupazione in merito alla mancata chiarezza dell’Amministrazione sul tema dell’ultimo Carnevale, poiché i commercianti sarebbero stati avvertiti tardi della data prescelta per l’evento, con conseguenti difficoltà  di organizzazione. Sempre Sartore sottolinea come debba porsi molta attenzione alla valorizzazione di zone critiche quali  Piazza Maritano o il centro storico alto, tema che, nonostante in periodo di campagna elettorale sia stato ampiamente dibattuto, è ancora oggi  dimenticato.