Il meraviglioso Mondo di Oradon è a Bardonecchia Martedì 19 aprile i ragazzi dell'alta valle nel Musical al Palazzo delle Feste

ORADON _ MUSICAL

 

BARDONECCHIA – Oradon è un musical speciale, nato dall’unione di tante piccole creature artistiche appartenenti all’Associazione Sognando da Svegli (Associazione Culturale e Teatrale dell’alta valle di Susa) che, da Sestriere a Cesana, da Salbertrand a Bardonecchia, passando per Claviere ed Oulx, porteranno sul palcoscenico di Bardonecchia tutta la loro passione per l’arte teatrale … per un evento così unico, così affascinante e così emozionante. Il musical è liberamente tratto dal famosissimo film di animazione della Walt Disney “Descendants”. “….. Tanto tempo fa in un’epoca lontana…Belle sposò la Bestia che unì tutti i regni vicini e fu eletto Re degli Stati Uniti di Oradon. Riuscì a catturare tutti i cattivi confinandoli sull’isola degli sperduti affinchè non facessero più alcun male. Una barriera magica impediva loro la fuga ma quando i figli dei malvagi crebbero le cose cambiarono ed è qui che inizia la storia” …. ed è qui che inizia ORADON! Grandi e piccoli “attori” interpreteranno i più conosciuti “cattivi” della Disney: Malefica, Grimilda, Jafar, Crudelia, Mal, Evie, Jay, Carlos, così come i “buoni” la Fata, Belle, il Re, il Coach, il Prof, Benjamin, Aurora, Biancaneve, Odri, Jane, Lonny e Dag. Insomma, Oradon è un vero e proprio musical, con alle spalle mesi e mesi di preparazione per tutti i protagonisti, giorni dedicati a coreografie e costumi, professionisti che hanno insegnato ai ragazzi ad “entrare nella parte” , prove e prove, per essere “pronti” al grande dubutto. Mesi in cui la Multiarte di Cesana Torinese si è trasformata in una grande sala prove … “buona la prima, si ripete la seconda”. Sara Murdaca, direttore artistico è stata sempre presente, Katerina ed i ragazzi “grandi”, come li chiamano i “piccoli” a coadiuvare, Silvia Tancredi ad inculcare il canto, Juan Luis Ruiz per le coreografie dell’hip hop … mamme e papà ad attendere fuori dalla porta il termine delle prove. Sono emozioni allo stato puro vedere questi ragazzini dagli 8 anni in su, muoversi sul placo con in corpo la tensione e la destrezza di “grandi” interpreti. Oradon è il bene e il male, lo scontro continuo tra due generazioni, la presa di coscienza e la consapevolezza che “cambiare” si può. Ma tutto questo sarebbe stato vano se il sindaco di Cesana Lorenzo Colomb ed il sindaco di Bardonecchia Roberto Borgis non avessero “adottato” l’iniziativa. L’uno, Lorenzo Colomb, per aver dato in concessione gratuita, oramai da oltre tre anni, la sala di Via Pinerolo, l’altro, Roberto Borgis, per aver accettato con entusiasmo alla richiesta di utilizzo del palco del Palazzo delle Feste, anzi, un particolare ringraziamento va proprio al Sindaco Borgis che ha concesso in uso gratuito la sala “grande” del Palazzo. “E’ importante per noi – dice Sara Murdaca – che vi sia stata tanta disponibilità da parte delle Amministrazioni di Cesana e Bardonecchia, è un forte segnale che va ancor più a rafforzare la valorizzazione dei lavori formativi dei nostri giovani artisti svolti con grande passione ed impegno nel corso di questi anni”. Ed il fatto di avere due sindaci così attenti agli aspetti culturali ed alla valorizzazione artistica di giovani altovalsusini, ci fa ben sperare per il futuro! Con questa rappresentazione, con ingresso ad offerta libera, si intende inoltre raccogliere fondi di beneficenza che andranno a sostenere la costruzione di una piccola scuola nella savana della Tanzania. …. E se va bene la prima …. si va a Sanremo!