Il piccolo Alessandro di Avigliana è campione di arrampicata

roccia

AVIGLIANA – Solitamente da piccoli il campione da seguire, da imitare, è il centravanti della squadra del cuore. Quasi per tutti perchè, ad esempio, ad Avigliana c’è un ragazzo che il calcio non interessa evsegue un altro sport. E’ Alessandro Mele 11 anni che arrampica dall’età di sei e si allena a livello agonistico dal 2012. Vivace, curioso e sempre allegro vive lo sport come puro divertimento. Il suo motto è “l’arrampicata prima di tutto”, i suoi riferimenti sono i campioni dell’arrampicata Adam Ondra, Stefano Ghisolfi e Sean McColl. Oltre al bouldering le sue passione sono l’arrampicata in falesia, le vie ferrate, lo skate, i suoi cani, la matematica e lo sport in genere. Capito?Alessandro quest’anno è salito sul gradino più alto del podio conquistando la bellezza di tre medaglie d’oro ai campionati italiani giovanili di arrampicata sportiva, svoltisi dal 10 al 12 giugno in Trentino al Climbing Stadium di Arco, aggiudicandosi il titolo di campione italiano nelle specialità Lead, Boulder e Combinata per la categoria Under 12M. Quest’anno, oltre ad aver superato brillantemente e con ottimi risultati anche la 5a elementare, Alessandro ha conquistato altre tre medaglie di metallo pregiato alle gare di Macroregione Nord Ovest, sempre nelle specialità Lead, Boulder e Combinata per la categoria Under 12; è arrivato primo al Torino Climbing Challenge nella categoria Debuttanti come anche in altre competizioni e secondo nell’importante appuntamento di Finale for Nepal a Finalborgo. Questi traguardi si aggiungono a quelli degli anni precedenti che lo hanno visto primeggiare nelle analoghe competizioni regionali e nazionali. Quest’anno ha conquistato il tricolore grazie all’impegno costante nei tre allenamenti settimanali degli ultimi tre anni, insieme al gruppo sportivo del B-side allenato con professionalità e competenza da Jean Pierre Bovo, Anais Sandrini e Luca Giammarco che sono riusciti a coniugare sport e divertimento. La prossima sfida di Alessandro sarà il Rock Junior di Arco a settembre, l’unico appuntamento mondiale dedicato ai giovani climber Under 14 da cui sono passati tutti i campioni dello sport climbing mondiale. Uno spettacolo non solo per la determinazione con cui giovanissimi atleti di tutto il mondo affrontano i grandi strapiombi del Climbing Stadium, ma soprattutto l’atmosfera di amicizia e gioco con cui condividono la passione per la verticale e che contraddistingue tutte le competizioni di questa disciplina sportiva.