Il “pitbull” di Rosta, Fabio Basile, campione europeo di Judo

Fabio BasileFabio Basile

ROSTA – Il pittbull del judo rostese, il pluridecorato campionissimo Fabio Basile aggiunge un’altra importante tacca al suo medagliere laureandosi, la scorsa settimana a Bratislava, Campione Europeo Under23, nella categoria 66 chili. Il giovane rostese è sbarcato nella capitale slovacca in rappresentanza della Nazionale Azzurra con le insegne dell’Esercito Italiano, sotto le quali milita da qualche anno, da quando è passato al professionismo. Una sfilata trionfale, una di quelle alle quali Fabio ha abituato da tempo i suoi supporter, partito nella puole B dove ha battuto nel primo incontro l’estone Tevol Tamim, quindi il tedesco Martin Setz  e lo sloveno Plesnik. Emozionante la semifinale, dove si è ripreso la rivincita contro il russo Islam Khamatov, contro cui aveva perso un precedente Campionato Europeo. Nella finalissima ha sfidato il bielorusso Dzmitry Minkou, giocando la carta dell’abilità tecnica e tattica, senza rischiare di compromettere l’oro con mosse avventate. Carta vincente che ha fatto salire il judoka rostese sul gradino più alto del podio di categoria, impreziosendo la goleada azzurra all’Europeo di Bratislava, dal quale gli Italiani rientrano con un oro, un argento e due bronzi. Per quanto riguarda il medagliere personale, l’Europeo di Basile si aggiunge agli altri tre titoli continentali e al mondiale già conquistato nel corso di una carriera fruttuosissima, sempre sotto la guida del maestro Pierangelo Toniolo, nella palestra Akiyama di Settimo. Dopo la meritata festa della medaglia, Fabio riprende ora gli allenamenti a Settimo e a Roma, seguito da un maestro giapponese, per il prossimo incontro internazionale in Corea del Sud, sognando la qualificazione e l’ingresso alle prossime Olimpiadi.