IL “Pulmino verde” fa tappa anche a Buttigliera Sabato un punto raccolta per le popolazioni colpite dal conflitto siriano a Ferriera

3742_1460471640

BUTTIGLIERA – Il prossimo sabato 30 aprile sarà dedicato dall’Agesci valsusina a una raccolta di capi di abbigliamento e prodotti per l’igiene personale a favore delle popolazioni colpite dal devastante conflitto siriano ancora in corso, causa di molte delle fughe dei profughi che in questi giorni stanno bussando alle porte dell’Europa. L’Agesci sposa quindi il progetto “Pulmino verde”, lanciato da alcuni studenti universitari, con l’obiettivo di portare sostegno all’Eko Refugee Camp, nei pressi di Idromeni, la località greca al confine con la Macedonia, dove sono fermi migliaia di fuggitivi in attesa di poter entrare nel cuore del nostro continente. Tra i punti raccolta organizzati in valle, ce n’è anche uno a Ferriera, presso l’oratorio parrocchiale “Sacro Cuore”, in via Ferdinando Gatta, operativo sabato pomeriggio dalle 15 alle 18. Si raccolgono pannolini, assorbenti, salviette per l’igiene intima, biancheria per uomo, donna e bambino, zanini e borsoni, shampoo, bagno schiuma, saponette e scarpe dal numero 39 in su.

j7e03lw