Il tour gastronomico sotto le stelle fa il “tutto esaurito”

cena-itinerante-testata

RIVALTA – Dall’Ala a piazza della Pace, componendo a piacere  la propria cena e accomodandosi ai tavoli sotto le stelle. È stato un successo il tour gastronomico “magia e bevi” organizzato dall’ACARC, Associazione Commercianti e Artigiani Rivalta Centro, che ha debuttato venerdì sera scorso e si è ripetuto la sera dopo con più di duecento presenze e tantissima soddisfazione. Muniti di un kit di degustazione consegnato in piazza Bionda, i rivaltesi e gli ospiti giunti da fuori sono entrati e usciti dai punti vendita, scegliendo fra l’aperitivo preparato dalla Caffetteria Il Vicolo con la collaborazione della Pizzeria Fontana Blu, gli antipasti dal Minimarket del gusto, il bollito misto dalla Macelleria Oliva, il tagliere di formaggi, tagliere di formaggi e salumi, tris di tomini presso del caseificio Quaranta, e i primi piatti di pasta fresca e il bicchierino di crema cioccolato e frutta del Pastificio dell’Arco, oppure decidendo di abbandonarsi a una serata di voluttà gastronomica colmando di tutte le specialità i vassoi coperti di tovagliette di carta stampata in cui un omino perplesso diceva “no” alla desertificazione del centro storico. Poi si sono accomodati ai tavoli allestiti in via Bocca e in piazza della Pace in compagnia di amici, oppure ritrovandosi gomito a gomito con perfetti sconosciuti rivelatisi simpaticissimi “vicini” di cena o, ancora, incontrando per caso e con molto piacere  conoscenze di infanzia. Così, mentre il rivaltese Davide ha cenato con amici giunti da fuori, Beppe, Oriana, Marita, Maura, Carla e Antonio hanno creato un piccolo connubio Rivalta-Rivoli con la convinzione che simili serate servano a rivalutare il centro storico e dovrebbero essere perciò ripetute. Annette e Rosa, arrivate ai tavoli rispettivamente con Paul e Maria, hanno invece rispolverato una ultraventennale amicizia. Monica, Elena Sofia, Claudio, Roberta, Riccardo e Vittoria, alcuni dei quali giunti da Torino, hanno vissuto con piacere l’esperienza di tornare a Rivalta per un appuntamento gastronomico, vicino a Antonella, Giulia e Marco che, fra tomini, bollito, assaggi di salumi e dolci, hanno davvero gustato a pieno la serata. Molta soddisfazione anche ai tavoli allestiti in piazza Martiri e in via al Castello dalla Pro Loco e dalla Famiglia Rivaltese, fra profumi allettanti, risate, convenevoli e saluti. Una serata riuscita, dunque, anche grazia al lavoro “dietro le quinte” di Acconciature “Il nuovo Stile, Acconciature “3R”, Carmen l’Attaccabottoni, Edicola Peter Pan, Estetica Platone, Falegnameria “Il Massello”, Farmacia San Vittore, Ferramenta Aluffi, Il Pane di Rivalta, Ottica Gillio, Pasian “Ottica e Gioielleria”, Pizza Speedy Revolution, Santa Pazienza Tatoo Studio, Tabaccheria Nivoli, Via della Carta e Vita da cane.