Il Vice Sindaco Montanari arruola in blocco il gruppo di “esperti” Notav ad occuparsi della Torino-Lione La delibera: "è ritenuto utile per la Città di Torino che di NLTL se ne ne occupino professionalità qualificate e già individuate da altri Enti"

scala-mercalli-26-03-2016

TORINO – Su proposta del Vice Sindaco Guido Montanari e dell’Assessore Maria Lapietra la Città di Torino ha assunto una deliberazione con la quale l’intero gruppo di “esperti” individuati dal suo ex Comune, Rivalta, e dalla Unione Montana (Bassa) Valle Susa si “giovi  – per la complessità dei progetti – della professionalità dello stesso gruppo di esperti di cui altri Enti si sono avvalsi e che hanno maturato una esperienza specifica e significativa della dinamica della materia delle valutazioni tecniche e preliminari cirvca il progetto denominato Nuova Linea Torino-Lione”.

La Giunta Appendino quindi con questo atto coopta come team tecnico Claudio Cancelli, Marina Clerico, Michele Giacosa, Claudio Giorno, Simone Franchino, Luca Giunti, Alberto Poggio, Gabriella Soffredini, Claudio Giacosa, Angelo Tartaglia, Roberto Vela e ovviamente Luca Mercalli. L’autore e conduttore – ufficialmente meteorologo – del programma prodotto da Magnolia, “Scala Mercalli”, comprato da RAI3 che in una trasmissione dedicata al cosiddetto TAV si era di fatto portato tutta la squadra che da oggi lavora – a gratis va detto – anche per la Capitale subalpina.

E’ il Senatore Stefano Esposito “ultrà Sitav”, come lo difniscono gli avversari, a lanciarsi in un commento: “”Il Comune di Torino trasforma il presunto gruppo di esperti del movimento Notav in esperti della Città. non si era mai vista un istituzione trasformata in un Comitato del no. Naturalmente neanche questo sfregio alle istituzioni, che non sono proprietà del Sindaco, fermerà il Tav, resta però la tristezza per un modo di agire e operare che Torino non merita. Povera Appendino costretta ad assecondare quel fanatico.