In 370 alla Racchetteinvalle di Pragelato (LE FOTO)

Racchetteinvalle (foto Ezio Romano)Racchetteinvalle (foto Ezio Romano)

PRAGELATO – Una bella giornata di sole,  uno splendido tracciato ben innevato, incastonato come sempre in un paesaggio tipico da cartolina dell’Alta Val Chisone, e 370 iscritti. Questa la sintesi di Racchettinvalle 2017, una grande festa per tutta la famiglia, andata in scena a Pragelato domenica 19 febbraio.

Il percorso

Un’edizione che segna il primo passo verso il ritorno alle origini della manifestazione, verso la sua vocazione amatoriale, un momento di ritrovo per vivere l’esperienza di una giornata speciale camminando con le ciaspole in mezzo alla neve in alta Val Troncea. Il percorso di 5,5 km ha visto il lungo serpentone di ciaspolatori attraversare le borgate pragelatesi con partenza ed arrivo dalla zona dei trampolini olimpici di salto.

La tragedia dello Chaberton

Il via è stato dato alle ore 11.00, anticipato da un minuto di silenzio in ricordo dei tre giovani del territorio, Margherita, Antonio e Adriano, travolti da una valanga sul Monte Chaberton in Valsusa mentre erano impegnati in una discesa in scialpinismo, ed anche in memoria di Adriano Aschieris, Presidente della Fidal Piemonte, scomparso improvvisamente mercoledì scorso. Allo sparo dello starter il lungo serpentone si è messo in movimento. I primi metri hanno fatto subito selezione con gruppetto di corridori in fuga. Amatori e famiglie, assieme agli insostituibili amici a quatto zampe, si sono messi in marcia senza fretta godendo del fantastico paesaggio alpino.

Il più giovane

Il più giovane al via è stato un bimbo di 7 mesi imbracato alla mamma che, con il papà e la sorellina di 5 anni, ha partecipato alla sua prima edizione di Racchettinvalle.  Questa è senza dubbio l’immagine più rappresentativa che incarna lo spirito alla base della manifestazione. Una manifestazione aperta anche agli sportivi che vogliono mettersi alla prova approfittando di un percorso di gara preparato appositamente per Racchettinvalle. Quest’anno il più veloce è stato Moreno Rossi, con il tempo di 30’22’’, che ha preceduto Marco Rostagno (30’57’’) e Alessandro Bizzi (34’34’’). Primo posto tra le donne per Maria Laura Fornelli (36’04’’) seguita da Luana Avondet (46’50’’) e da Patrizia Bruschetta (1h01’44’’).

Questo slideshow richiede JavaScript.