In bicicletta per inaugurare la Corona Verde

ORBASSANO – In bicicletta da Piossasco a Nichelino arrivando al parco di Stupinigi e alla Palazzina di Caccia per inaugurare il progetto “Corona Verde” a cui aderiscono anche i Comuni di Beinasco, Candiolo, None, Volvera e, appunto, Orbassano. Il progetto nasce dalla volontà di riqualificare e rilanciare un territorio, attraversato dai torrenti Sangone e Chisola, che presenta importanti realtà naturalistiche e architettoniche quali la Palazzina di Caccia di Stupinigi e il Parco Naturale. Grazie al recupero delle antiche Rotte di Caccia all’interno del Parco e alla realizzazione di nuovi percorsi negli ambiti rurali intorno, percorribili prevalentemente in bici, oggi sono collegati tra loro i centri abitati e le bellezze naturalistiche e architettoniche di questo ampio territorio. Il progetto ha fornito anche un contributo al potenziamento ecologico e ambientale e alla salvaguardia della biodiversità dell’area boschiva di Stupinigi, Sito di Interesse Comunitario, con interventi che hanno interessato 30mila metri quadrati di Parco. È stato inoltre recuperato e valorizzato un tratto di corridoio fluviale attraverso la sistemazione di un’area di fruizione naturalistica e la realizzazione di un guado sul torrente Chisola. Così, sabato 14 maggio dalle ore 8.15 quando ci si ritroverà muniti di 2 ruote al Centro Multimediale di via Alfieri 4 a Piossasco, partirà la biciclettata nella quale confluiranno altri ciclisti man mano che si raggiungeranno Volvera con gli affreschi quattrocenteschi, None dove ci saranno visite e degustazione, Candiolo, Orbassano con il taglio del nastro, Beinasco con la distribuzione di mappe e acqua, per arrivare infine a Nichelino da dove si partirà per l’Infopoint di Stupinigi. Di qui, fra degustazioni, giro su pony per i più piccoli, vendita di pic-nic e di piante ornamentali, si potrà partire per la visita guidata alla Palazzina di Caccia – con prenotazione obbligatoria al numero 011/6200634 oppure a  [email protected] – per una breve escursione nei boschi, per una passeggiata in bicicletta fra le cascine storiche o verso il campo sperimentale degli antichi grani.  “Un’altra importante iniziativa che si colloca nell’ambito di Orbassano Comune Europeo dello Sport 2016 e che coinvolge l’intera cittadinanza. – ha affermato l’Assessore allo Sport Stefania Mana – Corona Verde rappresenta una nuova occasione per attività all’aria aperta, coniugando la passione per lo sport al gusto per la scoperta del territorio. Grazie a questi nuovi percorsi sarà possibile organizzare manifestazioni sportive all’insegna del benessere e della cura psicofisica. Questa biciclettata inaugurale a cui aderisce anche Orbassano sarà l’occasione ideale per scoprire i nuovi tracciati che uniscono i Comuni della cintura sud-ovest di Torino alle importanti realtà storico culturali del nostro territorio.” Altrettanto entusiasta  è l’Assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente Giovanni Gallo per il quale “Essere parte del progetto Corona Verde è un’opportunità che abbiamo voluto cogliere per la salvaguardia e la cura dell’ambiente sul nostro territorio. Insieme alla Regione Piemonte abbiamo creato una rete di connessione tra i comuni e i parchi naturali che permetterà ai cittadini di recarsi alla scoperta dei nostri luoghi naturalistici più belli e caratteristici. L’area rurale metropolitana che coinvolge anche Orbassano presenta numerosi ambienti naturali ricchi di biodiversità ed perciò importante salvaguardarne ogni aspetto. Grazie a questo progetto è stato possibile riqualificare ampie zone del territorio e mettere in relazione parchi e residenze storiche che sono parte della nostra tradizione storica e culturale.” Di un progetto importantissimo che mira al miglioramento della qualità della vita degli abitanti e alla riqualificazione del territorio parla anche il Sindaco Eugenio Gambetta: “Insieme agli altri Comuni coinvolti e alla Regione Piemonte abbiamo potuto realizzare un percorso ciclabile che unisce i centri abitati con le importanti realtà naturalistiche e culturali dell’area locale. Grazie a Corona Verde si potranno organizzare numerose iniziative e attività rivolte a adulti e bambini, legate alla scoperta degli ambienti rurali che circondano la nostra Città. Si comincia con la biciclettata di sabato 14 maggio con cui inauguriamo il percorso e grazie alla quale i cittadini avranno la possibilità di recarsi nei luoghi storici simbolo del nostro territorio, ma anche in quelli più nascosti e meno noti. Desidero ringraziare la Regione Piemonte, i Comuni che hanno aderito al progetto e tutti gli enti che ne hanno reso possibile la concreta realizzazione. Invito quindi i cittadini a partecipare numerosi all’evento che darà impulso alle prossime attività di Corona Verde.”