In fuga da Nichelino a Orbassano, sono stati “accolti” dai Carabinieri

ORBASSANO – Sono scappati da Nichelino a Orbassano, sperando di far perdere le loro tracce ma i Carabinieri li hanno individuati e li hanno accusati di tentata rapina. La notte “brava” dei banditi è cominciata a Nichelino dove, armati di mazza chiodata, hanno fatto irruzione in una villetta e hanno minacciato di sequestrare la figlia 16enne dei proprietari, se non avessero aperto la cassaforte. Alle urla della ragazzina e della madre, ambedue rom, i delinquenti che dovevano essere almeno sei si sono fatti prendere dal panico e sono fuggiti, probabilmente dividendosi fra le due vetture pronte per la fuga. Il loro arrivo sul territorio di Orbassano è però stato intercettato dagli uomini del Comandante Vitale che hanno fermato una Fiat Stilo con a bordo alcuni di loro, tre rom di età compresa tra 21 e 24 anni che sono stati arrestati, ancora in possesso della mazza ferrata con cui avevano tentato di intimidire le loro vittime.