In preghiera alla Novalesa Al via gli incontri mensili degli oblati benedettini

Abbazia_di_Novalesa

NOVALESA – La terza domenica del mese riprenderanno gli incontri mensili degli oblati benedettini. Quest’anno ci si soffermerà sull’ultima parte della Regola di san Benedetto (capitoli 54-73) e si approfondiranno le opere spirituali del monaco contemporaneo Anselm Grün. Chi fosse interessato può prendere contatti con il priore dell’abbazia al numero telefonico 0122-653210. Nulla preponendo all’Opera di Dio”, il monastero pone la liturgia al centro della propria vita. Una comunità, votata alla contemplazione, trova nella preghiera comune i momenti forti della sua esistenza. Ritmando di preghiera la giornata, la comunità monastica si sforza di attuare l’ideale della “preghiera continua”. Essendo questa la ragion d’essere della comunità, essa si raduna di frequente sapendo con ciò di stringersi intorno a Cristo, perché là dove due o tre sono riuniti nel suo nome, Egli è in mezzo a loro. Già questo fatto situa il monastero nel cuore della Chiesa, essendo la liturgia “la Chiesa in preghiera”. La liturgia delle Ore rappresenta un apporto specifico e prezioso dei monaci alla vita ecclesiale. Ricordo attualizzante delle varie fasi del mistero di Cristo, essa ci santifica nel tempo, facendone un elemento di grazia: storia sacra in atto. E’ dunque per i monaci un momento privilegiato di vita ecclesiale, perché alla Chiesa prestano la voce; e di vita teologale, perché tale preghiera è l’amen di adesione totale alla Parola di Dio che ogni giorno chiama e interpella.