Inaugurata a San Rocco la mostra “La Grande Guerra” Un grande pubblico all'evento dell'Associazione Combattenti e Reduci

san rocco

CONDOVE – Una San Rocco gremita per l’occasione ha salutato l’inaugurazione della mostra itinerante “La Grande Guerra”, avente come tema una narrazione del conflitto partendo dalle prime pagine della Domenica del Corriere illustrate da Achille Beltrame. Il progetto è stato ideato dall’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon e portato a Condove dall’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci sezione Condove-Borgone. La Parrocchia di Condove ha partecipato con l’esposizione di alcune riproduzioni fotografiche degli ex voto della Grande Guerra per gentile concessione del Santuario della Consolata e in collaborazione con l’Associazione Amici della Consolata. L’evento si è aperto con il taglio del nastro da parte del Sindaco di Condove Emanuela Sarti e di Attilio Bonaudo, omonimo e nipote del caduto della Grande Guerra Attilio Bonaudo. Una volta dentro a San Rocco, di fronte al pubblico e alle tante associazioni d’arma intervenute, è risuonato l’inno italiano, seguito dalla Canzone del Piave per l’Onore ai Caduti e alle note del Silenzio, con la deposizione di fiori davanti alla fotografia di Attilio Bonaudo, di fronte all’altare. Sono quindi intervenute Daniela Ruffino, vicepresidente del Consiglio Regionale del Piemonte, con una riflessione storica sulla Grande Guerra, e il Sindaco di Condove Emanuela Sarti, che ha ringraziato il pubblico presente e ha espresso il proprio apprezzamento per l’abbinamento delle due tematiche proposte. Ha poi preso la parola Emiliano Leccese, presidente dell’ANCR sez. Condove-Borgone, che si èdetto emozionato prima di ringraziare le varie associazioni intervenute e l’amministrazione e di presentare la mostra. Dopo di lui, il consigliere della Federazione Provinciale Combattenti e Reduci Elso Tournur e il Delegato Nazionale dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon, il Professor Claudio Cardellini, che ha spiegato le motivazioni della mostra, dedicata ai caduti del ’15-’18, e che ha già toccato diverse tappe lungo tutta l’Italia. Alla mostra seguirà anche un volume dedicato e redatto dallo stesso istituto. Rimarrà visitabile a Condove fino al 13 marzo, coi seguenti orari: sabato e domenica dalle 16 alle 19, in settimana dalle 17 alle 19, con l’eccezione di mercoledì 9 marzo, quando sarà aperta dalle 10 alle 12.