Incendio a Chiomonte a seguito dell’attacco notturrno di antagonisti al cantiere TELT della Nuova Linea Torino LIone La Digos ha sequestrato diversi contenitori di materiale comburente

Incendio al cantiere della TAVIncendio al cantiere della TAV

CHIOMONTE – Nella serata di ieri, poco dopo le 21, attivisti NoTav, appartenenti all’area antagonista, ha attaccato il cantiere di Chiomonte. Provenendo dall’area boschiva, grazie all’utilizzo di rudimentali tubi di lancio, il gruppo ha esploso fuochi d’artificio e bombe carta all’indirizzo delle Forze dell’Ordine, addette alla vigilanza del sito.

Incendio di pneumatici e fascine

Ennesima serata di assalto notturno al cantiere TELT di Chiomonte, da poco dopo le 21,00 sino oltre le dieci, alcune decine di attivisti appartenenti all’area antagonista, hanno attaccato dai boschi circostanti il cantiere della Nuova Linea Torino-Lione nella zona della Clarea di Chiomonte. Arrivati dall’altro, alla spicciolata, con l’utilizzo di rudimentali tubi di lancio,  il gruppo ha esploso fuochi d’artificio, bombe carta e altri artifizi esplodenti all’indirizzo delle Forze dell’Ordine e ai militari, addetti alla vigilanza del sito.

Nel contempo altri antagonisti  hanno dato fuoco ad alcuni pneeumatici e  fascine di legna, cosprgendole di liquido infiammabile, e innescato un incendio per impedire il transito dei mezzi di servizio di Carabinieri e Polizia. Anche le esplosioni hanno provocato diversi incendi nel sottobosco per i quali è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Dopo circa mezz’ora dall’inizio dell’attacco il gruppo ha abbandonato la zona disperdendosi. Dopo l’assalto la DIGOS, ha sequestrato due contenitori in plastica contenente materiale comburente