Incontri formativi per gli agenti di Polizia Locale sui TSO

Una macchina della Polizia Locale di RivoliUna macchina della Polizia Locale di Rivoli

RIVOLI – Si tratta della prima esperienza in Piemonte il corso formativo-informativo organizzato dall’Asl To3, concordato con i comandanti delle Polizie Locali (Valsusa, Cintura Ovest di Torino e Rivoli) che riguarda i trattamenti sanitari obbligatori. Nell’ambito del progetto per una migliore collaborazione tra forze dell’ordine e personale sanitario sono stati appunto organizzati dei corsi locali.

Il Dipartimento di salute mentale

«La nostra direzione generale si è attivata e si è fatta promotrice da subito, inviando il protocollo alla conferenza dei sindaci per condividerlo e quindi è partita questa esperienza – spiega il direttore del dipartimento interaziendale di salute mentale Enrico ZanaldaNaturalmente durante i corsi non andiamo a insegnare alle forze di polizia quello che devono fare, ma c’è una zona grigia tra l’intervento sanitario e la prevenzione dei reati sulla quale è meglio parlarsi prima per concordare i comportamenti da tenere. Durante il corso sono presenti sia gli agenti di polizia che gli operatori sanitari, quindi ascoltiamo le esigenze e cerchiamo di confrontarci. Poi siamo disponibili a fare degli audit su singoli casi specifici».

Il corso di formazione

Gli agenti della zona presenti sono in tutto 200 e saranno i responsabili dei centri di slalute mentale locali a tenere il corso, analizzando le diverse emergenze comportamentali su cui si interviene, l’accertamento sanitario obbligatorio per chi non vuole farsi visitare e che si programma in pronto soccorso, a casa o in ambulatorio, il Tso in regime ospedaliero, ossia il ricovero coatto che richiede i due medici, l’ordinanza del sindaco e la presenza della polizia locale, e il meno frequente Tso extraospedaliero.