Una ragazza di Rivalta insegue e investe un ciclista, poi scappa Denunciata per omissione di soccorso è stata identificata da Carabinieri

Investito un ciclista (foto d'archivio)Investito un ciclista (foto d'archivio)

RIVALTA – È stata identificata l’automobilista che ieri mattina, 29 luglio, ha investito un ciclista e poi non si è fermata a prestare soccorso. Secondo il racconto della vittima, un 27enne di Beinasco, la conducente di una Mini Cooper, 21 anni, residente a Rivalta, avrebbe urtato volontariamente la sua bicicletta dopo un diverbio avvenuto poco prima sulla Strada Provinciale 6. Nel compiere la manovra la donna avrebbe urtato anche un furgoncino che la precedeva e poi sarebbe fuggita.

Inseguita e investita

Un testimone è però riuscito a fotografare la targa dell’auto e i carabinieri di Piossasco nel corso della serata di sabato hanno denunciato la rivaltese con l’accusa di omissione di soccorso. Il ciclista è stato medicato sul posto da un’equipe medica della Croce Rossa e se l’è cavata con alcune lievi ferite alle braccia e alle gambe. Tutto sarebbe partito da un diverbio stradale. Sfogandosi su facebook la madre del 27enne ha così ricostruito il sinistro: «La Mini viaggiava a velocità folle già in strada Antica di None. Mio figlio e l’amico che era con lui hanno temuto di essere investiti. Al semaforo l’ha redarguita a parole e senza insulti. Sembrava tutto finito, mio figlio e il suo amico si sono rimessi sulla destra, ma al verde l’auto ferma sulla sinistra, ha accelerato superando e urtando il furgoncino di fronte a lei . Poi si è diretta verso mio figlio, investendolo».