Interrogazione della Batzella in Consiglio regionale: “Dopo quasi un anno il Consultorio Giovani di Bussoleno non è ancora stato implementato”

stefania batzella 1

BUSSOLENO – La consigliera regionale M5S Stefania Batzella ha interrogato in Consiglio regionale l’assessore alla Sanità Saitta per sollecitare la messa in atto di quanto previsto nel protocollo d’intesa siglato tra ASL TO3, l’assessorato alla Sanità ed i sindaci della valle di Susa. In particolare sono stati chiesti chiarimenti sull’implementamento del Consultorio Giovani di Bussoleno, previsto nella sezione relativa al paziente ostetrico- ginecologico e pediatrico. “Il protocollo è stato presentato a Bussoleno (To) il 12 marzo del 2015 in seguito alla DGR 1-600 del 19/11/2014 che ha determinato la chiusura del punto nascite dell’ospedale di Susa e la riorganizzazione dello stesso – scrive la Batzella – il consultorio giovani è stato istituito a fine maggio del 2010 e garantiva l’apertura 2 volte alla settimana per un totale di 6 ore fino alla fine del 2014. Successivamente le attività si sono ridotte ad un solo giorno alla settimana: resta infatti aperto solo il giovedì pomeriggio dalle 14 e 30 alle 17 e 30 per appena 3 ore. Un servizio molto importante con un buon afflusso di giovani di età compresa tra i 12 anni e i 22 anni. L’assessore si è impegnato a rispettare quanto da lui stesso firmato sostenendo di avere già contattato il direttore del distretto della valle di Susa chiedendo l’implementazione delle attività del consultorio giovani a una giornata intera e non più limitata a sole 3 ore pomeridiane. Continuerò a seguire il caso verificando in prima persona il rispetto degli accordi con il solo obiettivo di tutelare i diritti dei giovani della valle di Susa“.