La Calabria rivive a Sant’Antonino Sabato la cena "Eterni sapori di Calabria" e il gruppo Folk

calabria

S.ANTONINO – Sabato 18 giugno presso in Piazza della Pace, dalle ore 19.30, prenderà avvio la “Eterni sapori di Calabria”.  Una festa che si rinnova curando la stroia del paese e della sua gente. Quest’anno oltre la grandiosa cena calabrese sarà presente il gruppo Folk La Voce di Calabria. L’assessore Agnese Pepe illustra l’avvenimento.

Perchè la Calabria e i calabresi a Sant’Antonino?

 Abbiamo fatto una ricerca sulle famiglie immigrate qui da noi nel corso degli anni e abbiamo trovato che oltre i veneti, numerosissimi, arrivarono in cerca di lavoro molti calabresi.

Dunque un pezzo di società meridionale?

Oggi in verità è più tradizione, memoria dei luoghi d’apparteneza e folklore, sono passate già più generazioni. Difficile trovare famiglie solo calabresi. Vivono nipoti e pronipoti degli uomini e delle donne arrivate qui fin dal dopoguerra.

C’è voglia di ritrovare le proprie origini?

Tantissima. Sia nei gusti del mangiare, le donne preparano per più giorni le loro prelibatezze, che nel ballo e nel canto. Ci sono poi i costumi e il dialetto. Direi un valore della tradizione e della voglia di condivizione in una società sempre più abituata a capire e comprendersi.

Qual è il cognome calabrese più presente a Sant’Antonino?

Ci sono i Curcio i Franco e tanti altri.

La serata sarà possibile grazie al patrocino del Comune di Sant’Antonino, l’indispensabile Pro Loco che seguirà il servizio nel tendone e ai tanti volontari calabresi e non solo.