La fiaccolata del 25 aprile sarà tra Chiusa e Vaie, attesi molti ragazzi del “Treno della memoria” Falchero: "Non solo ricordo ma occasione costante di riflessione e crescita"

unione comuni bassa valle

BUSSOLENO . E’ stata presentata nella sede dell’Unione dei Comuni della Valsusa, Villa Ferro, la “Fiaccolata della Valle di Susa per l’anniversario della Liberazione 2016”. Ha presentato l’evento Antonella Falchero, assessore dell’Unione: “E’ compito dell’Unione fa si che la nostra storia, in questo frangente della guerra di Liberazione, non sia solo ricordo ma diventi occasione costante di riflessione e crescita. Vorremmo che il sacrificio dei giovani di allora possa servire da esempio per quelli di oggi. Per questo motivo abbiamo collaborato all’organizzazione di questo evento che coinvolgerà realtà importanti del nostro territorio. La fiaccolata, sarà solo un momento di una due giorni molto intensa. Ha spiegato Elisabetta Serra, vicesindaco di Vaie: “Domenica 24 aprile il ritrovo sarà presso la piazza della scuola di Chiusa San Michele alle ore 20,15. Ci sarà il saluto del sindaco Fabrizio Borgesa e la partenza verso Vaie. Si passerà dalla Strada Statale e si arriverà ai campi sportivi di Vaie dove i partecipanti verranno accolti dal primo cittadino. Siamo lieti che quest’anno questo importante evento si svolga nel nostro comune e che nell’organizzazione ci sia l’associazione Treno della Memoria”.  E’ Jonatan Girardi che spiega: “L’associazione Treno della memoria è nata dopo il progetto che ha coinvolto centinaia e centinai di ragazzi in questi anni. Si voleva dare un senso di continuità ed appartenenza dopo l’esperienza dei viaggi verso i campi di concentramento.  Quest’anno vivremo una due giorni in campeggio con presentazioni, dibattiti e approfondimenti. Attendiamo più di 100 ragazzi alla fiaccolata. Come associazione vogliamo ringraziare le amministrazioni che hanno creduto e reso possibile questo momento d’incontro che culminerà con un concerto”. Ha chiuso la presentazione il presidente Sandro Plano: “L’Unione è anche questo, trasmettere alle nuove generazioni i valori della nostra comunità, valorizzarli e far si che non vadano perduti”. L’appuntamento è per domenica sera.

Per informazioni sull’associazione: http://www.trenodellamemoria.it/