La Guardia di Finanza di Susa ferma un usuraio

guardia finanza susa 1

SUSA –I capi d’accusa rivolti all’uomo, un 34 enne, da poco uscito dal carcere, sono gli interessi altissimi che pretendeva dopo i prestiti di denaro e l’attività di usura che ha sconfinato nell’estorsione quando si passava alla fase del recupero dei soldi. Ad essere minacciata una famiglia della Valle costretta a restituire somme che superavano di gran lunga il denaro ricevuto in prestito, anche obbligata con la forza a vedersi privata della propria macchina per pagare. Questo quanto ricostruito dai finanzieri della Compagnia di Susa che hanno arrestato, in esecuzione di provvedimento cautelare emesso dal GIP di Torino, un pluripregiudicato residente nella Valle di Susa. La Guardia di Finanza ha poi eseguito una perquisizione nell’abitazione dell’uomo trovando più di 400 pastiglie di ecstasy destinate a rifornire i locali notturni della zona. Inoltre le indagini dei Finanzieri hanno probabilmente impedito che che si commettesse un altro e grave reato. L’usuraio, infatti, avrebbe dovuto procurare una pistola a un 53enne di Avigliana, già  arrestato dai Carabinieri lo scorso aprile per il reato di stalking contro la sua ex convivente.