La richiesta dei Cinque Stelle, ai seggi i disoccupati Dagli uffici comunali: "Non c'è più il sorteggio decide la Commissione presieduta dal sindaco"

referendum

GIAVENO – In vista della prossima consultazione referendaria del 17 aprile il Gruppo Cinque Stelle ha chiesto all’amministrazione comunale di porre attenzione sulla scelta del personale che dovrà svolgere il ruolo al seggio. Federico Giovale Alet precisa: “Nel Marzo 2014 chiedemmo in vista dell’Election Day del 25 maggio del 2014 di assegnare il ruolo di scrutatore tramite sorteggio, dando la precedenza a disoccupati e studenti. Il referendum abrogativo sulle trivelle del prossimo 17 aprile del 2016 fa sì che siamo di nuovo qui a riproporre la medesima soluzione, quindi invitiamo l’amministrazione e in particolare modo la Commissione Elettorale, competente in materia,ad indicare gli scrutatori mediante sorteggio dando la precedenza disoccupati e studenti iscritti nell’apposito Albo comunale”. Gli uffici del comune comunicano, per chiarezza, che la norma per gli scrutatori che avveniva per sorteggio oggi è stata cambiata. Rimane l’elenco tra i maggiorenni che vogliono fare gli scrutatori e la loro scelta è sindacabile dalla Commissione Elettorale presieduta dal sindaco. Lo stato patrimoniale, di lavoro o disoccupazione e le reali esigenze non sono però chiarite nell’albo; quindi la scelta rimane in capo alla sola Commissione.