La rivolese Carlotta Trevisan inaugura la mostra sulle donne nello sport Nella sede della Città Metropolitana

L'inaugurazione in Città MetropolitanaL'inaugurazione in Città Metropolitana

TORINO – La storia della conquista del diritto allo sport e alla visibilità per le donne atlete è raccontata dalla mostra “L’emancipazione femminile vista attraverso i Giochi Olimpici”, promossa e realizzata dall’Area 3 Distretto Italia del Panathlon International e ospitata al piano nobile di Palazzo Dal Pozzo della Cisterna. La mostra sarà visitabile sino a venerdì 10 marzo, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 con ingresso libero.

Sede della Città Metropolitana

L’inaugurazione dell’allestimento si è svolta stamani, in una delle giornate in cui la storica sede della Città Metropolitana è aperta al pubblico per le visite guidate su prenotazione. La cerimonia del taglio del nastro è stata preceduta da una dimostrazione di scherma storica, proposta dall’Accademia Scrima di Torino.

La Consigliera metropolitana Carlotta Trevisan

All’inaugurazione erano presenti la Consigliera metropolitana Carlotta Trevisa (delegata ai Diritti sociali e parità, Welfare e minoranze linguistiche), il Presidente del CONI Piemonte Gianfranco Porqueddu, la Presidente regionale del Comitato Paralimpico Italiano Silvia Bruno, il Governatore dall’Area 3 Distretto Italia del Panathlon InternationalRoberto Polloni, le olimpioniche Giusy Leone (medaglia di bronzo a Roma nel 1960 nei 100 metri piani), Piera Tizzoni (quinta con la Staffetta 4×100 alle Olimpiadi di Roma) eClotilde Fasolis (concorrente in tutte le specialità dello sci alpino e portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi Invernali di Grenoble nel 1968, a sedici anni e mezzo). Era presente ancheGiulia Zambrini, già Presidente del Club Azzurri d’Italia e segretaria generale della Juventus, che vanta una carriera sportiva di tutto rilievo come tuffatrice e pilota automobilistica.

La mostra “L’emancipazione femminile vista attraverso i Giochi Olimpici”

A ideare l’ideale l’itinerario storico in 54 pannelli tra le immagini e le vicende dell’universo sportivo femminile è stata la professoressa Adriana Balzarini, insegnante di educazione fisica specializzata nel sostegno agli allievi portatori di handicap, già Assessore allo Sport della Città di Verbania, giudice e delegata della Federazione Italiana Sport Invernali, presidente dello Sporting Golf di Verbania e consigliera del Club Panathlon del Mottarone. Il primo allestimento della mostra itinerante è avvenuto al Foro Italico di Roma. Per il valore dei contenuti, l’esposizione è stata ospitata nella sede dell’Unione  Europea a Bruxelles, ha ottenuto il patrocinio del Senato, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del CONI e del Comitato Italiano Paraolimpico e lettere di encomio di Papa Francesco e del Comitato Olimpico Internazionale.