L’antica fucina di Bruzolo potrà diventare un museo

fucina

BRUZOLO – In occasione della VII Giornata del patrimonio archeologico della Valle di Susa, il comune di Bruzolo ha aperto al pubblico la sua antica Fucina. Nel progetto di recupero di questa antica Fucina l’amministrazione continua a crederci e la presenza di così tanto pubblico domenica 25 settembre testimonia che è un’idea vincente. Questa è una delle fucine più antiche del Piemonte e risale al 1200. Dalla fine del 1700 è stata di proprietà della famiglia Olivero e proprio da loro il comune l’ha acquistata per fare un ecomuseo. Con i primi fondi che vennero donati da una fondazione bancaria si è fermato il degrado ma molto c’è da fare ancora. A partire dall’ingresso che nel progetto di recupero dovrebbe avvenire dall’esterno tramite una passerella per evitare il passaggio nel cortile della famiglia Olivero. Restano anche da recuperare le ruote e da allestire tutta la parte museale, oltre a consolidare gli antichi magli e la ruota di trasmissione che è un pezzo pregiatissimo. La giornata dell’archeologia ha rilanciato l’idea di museo.