L’Associazione chiomontina L’eigo y cuento vince il Premio Carena

La consegna del Premio Carena (foto Dario Balbo)La consegna del Premio Carena (foto Dario Balbo)

SUSA – Si è svolta sabato 21 gennaio, presso la sede dell’Associazione Nazionale Alpini Sezione Val Susa, la premiazione del “Carena” targato 2016. Nella sala dedicata a Don Trappo “Di cui ricorre quest’anno il centenario dalla nascita” ha ricordato il presidente Giancarlo Sosello, il pubblico presente ha assistito, prima della consegan dei premi, alla conferenza di presentazione tenuta dal generale Giorgio Blais: tema la Prima Guerra Mondiale. E’ stata l’occasione per ascoltare dalle parole del generale  la presentazione del volume “Dal Monte Ortigara a Villa Giusti” con questo sottotitolo: “10 giugno 1917 – 4 novembre 1918” edito da Casa Editrice Terra Ferma e scritto dal generale Vidulich. vicende di guerra trattate come ha detto lo stesso relatore: “poste in modo semplice e divugativo affincheè anche un pubblico giovane possa interessarsi e seguire l’argomento”. Mario Perotto, Capitano di complemento e membro del Consiglio Sezionale, ha presentato con la consueta eleganza lo svolgersi del pomeriggio che dopo i saluti del presidente Sosello ha visto le parole dell’avvocato Mauro Carena. “I principi dell’alpinità, dei valori della montagna sono quelli che legano la nostra gente. In Valsusa ci sono eccellenze associative e singoli de devono essere riconosciuti; è qusto lo spirito del premio che porta il nome di mio papà – ha detto l’avvocato. Carena ha poi ringraziato l’Associazione coorganizzatrice del Premio e i presenti che hanno voluto trascorrere un pomeriggio insieme. Il primo premio è stato vinto dall’associazione chiomontina “L’eigo y cuento” attiva in paese con attività di ricerca e cultura. Alla premiazione era presente il consigliere regionale Stefania Batzella, il Consiglio Sezionale dell’ANA e molti rappresentanti dei Gruppi.