L’Associazione Progetto Val Sangone dona un elettrocardiografo all’ambulatorio di Giaveno

ospedale

GIAVENO -L’elettrocardiografo donato dall’Associazione Onlus Progetto Val Sangone è stato consegnato all’ambulatorio di Cardiologia di Giaveno ed in questi giorni i cardiologi lo metterano subito in funzione a regime. Alla consegna da parte del Presidente dell’Associazione Giuseppe Zanin, erano presenti il Vice-Presidente del Consiglio Regionale Daniela Ruffino ( già Sindaco di Giaveno) , la Vice Sindaco della Città di Giaveno Vincenza Calvo e per l’ASL il Direttore Generale Dr. Flavio Boraso, il Direttore Sanitario Monica Rebora, il Direttore del Distretto Pasquale Grassano, la Coordinatrice Rosaria Rozza e naturalmente gli Specialisti Cardiologi utilizzatori della nuova attrezzatura sia di Giaveno sia dell’Ospedale di Rivoli. E’ stato un momento nel quale l’Associazione Progetto Valsangone ha potuto dare evidenza pubblica del fatto che la raccolta dei fondi necessari per l’acquisto dell’attrezzatura , circa 2.000 euro è andata a buon fine nei tempi previsti , mentre la Direzione dell’ASL ha potuto testimoniare il riconoscimento per questa iniziativa che consentirà al presidio di Giaveno di migliorare il servizio e consolidare l’attività dell’ambulatorio di Cardiologia. Finora era attivo un elettrocardiografo per entrambi gli ambulatori di Cardiologia ed i cardiologi dovevano alternarsi nell’utilizzo di tale apparecchiatura ; da oggi in poi ogni ambulatorio avrà il suo elettrocardiografo ed i 3.071 ECG effettuati lo scorso anno potranno venire meglio distribuiti ed ulteriormente incrementati. L’Associazione progetto Val Sangone non è nuova ad iniziative lodevoli e preziose per il Presidio Sanitario di Giaveno nel 2007 aveva già donato un’apparecchiatura Ecocardio del valore di 11 mila euro, nel 2012 un retinografo da ben 17 mila euro e l’anno scorso a luglio il primo Elettrocardiografo funzionante a regime presso il punto di primo intervento del valore di 2.000 euro per u totale di fondi raccolti in pochi anni di oltre 30 mila euro tutti andati a buon fine. Il Presidente dell’Associazione Giuseppe Zanin: “Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti per rendere possibile l’acquisto dell’apparecchiatura testimoniando l’attaccamento per il proprio Ospedale nonché i suoi volontari tutti presenti alla consegna, i quali anche se in pochi si sono dati un gran da fare per raccogliere le risorse necessarie” ; ha inoltre richiesto alla Direzione dell’ASL che “ le attrezzature donate possano nel tempo continuare a restare nel presidio di Giaveno”.