Le moto non potranno salire più all’Assietta? Il regolamento per la strada nel periodo estivo al centro di un confronto

(foto Moto Club Bollate)(foto Moto Club Bollate)

La regolamentazione estiva della circolazione Strada Provinciale 173 del Colle dell’Assietta sarà oggetto di una concertazione tra la Città Metropolitana di Torino, i Sindaci dei Comuni interessati e la Regione Piemonte. Sono state avviate le verifiche sullo stato della attuale dell’arteria di alta quota, per la constatazione di eventuali danni dovuti al gelo e disgelo e alle slavine. I primi cittadini delle Valli Chisone e di Susa si ritroveranno giovedì 9 giugno alle 15 a Pinerolo, nella sede dell’ex Circondario in viale Alpi Cozie, per concordare con il Vicesindaco metropolitano Alberto Avetta, con i tecnici dell’Ente di area vasta e con i rappresentanti della Regione le modalità diriapertura al traffico della 173, le limitazioni al transito dei veicoli a motore e le iniziative per la promozione della mobilità “dolce” a piedi, con bus-navetta e in bicicletta. Sempre in tema di strade di alta montagna, contrariamente a quanto annunciato da alcuni portali di informazione per i motociclisti, non è ancora stata riaperta la Strada Provinciale 172 del Colle delle Finestre nel tratto di alta quota. Pertanto, al momento, non è ancora possibile raggiungere Meana di Sua partendo da Usseaux e viceversa, in attesa che vengano completate le consuete verifiche e le consuete operazioni di messa in sicurezza dell’arteria al termine della stagione invernale e all’inizio di quella estiva.

Anche nell’Alto Canavese, proseguono i lavori per lo sgombero della neve sulla Strada Provinciale 50 del Colle del Nivolet. Una Delibera di indirizzo approvata nel 2015 dal Consiglio Metropolitano recepisce le intese tra la Città Metropolitana di Torino, il Parco Nazionale del Gran Paradiso, laRegione Autonoma Valle d’Aosta ed i Comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche in merito al progetto di mobilità sostenibile “A piedi tra le nuvole.