Le nostre montagne in mountain bike con Diego Drago Percorsi in Val di Susa, Val Sangone, Moncenisio e Briançonese

diego dragodiego drago

Dalla Bassa Valle Susa inclusa la Val Sangone al Lago del Moncenisio e dall’Alta Valle al Briançonese, l’evoluzione della mountain bike insieme allo zaino dell’esperienza dal 1988 al 2015. Ecco gli itinerari studiati ad hoc per soddisfare tutti i gusti, dal facile al cicloalpinismo. Nel volume “Valle di Susa in Mountain Bike” edito da Susalibri di Sant’Ambrogio ci sono percorsi in Val Sangone, Moncenisio e Briançonese per 1129 chilometri percorsi in bici. Dalla Bassa Valle Susa inclusa la Val Sangone al Lago del Moncenisio e dall’Alta Valle al Briançonese con un unico QR CODE vi permetterà di visionare direttamente tutti i tracciati GPS in formato gps. L’autore Diego Drago, nato a Torino, di origine siciliana è diplomato Operatore Turistico.

Quando hai inziato a pedalare in montagna?

Nel 1988, anno del mio battesimo con la prima mountain bike fino al rifugio Scarfiotti sopra Oulx. Poi una progressione sulle Alpi Cozie spostandomi in seguito anche verso e sulle Marittime, alla ricerca di nuovi itinerari, nuovi sentieri, nuovi collegamenti o congiunzioni di percorsi; l’approccio montano è in Val Maira. 

Non mi sembri sedentario.

Sono sportivo dalla nascita, mi trovai in giovanissima età a dover scegliere se continuare la carriera da arbitro in FIGC o pedalare in MTB la domenica. 

Ricordi la tua prima bici?

Il primo “rampichino”, come si chiamava allora, era una bici completamente rigida, di marca I.Zilioli, ma già amore.

Ci sono campioni di questo sport?

Sono cresciuto all’epoca di John Tomac, il mio mito, insieme a Ned Overend, Tom Ritchey, Tinker Juarez, Missy Giove, Giovanna Bonazzi.

E adesso che fai?

Sono responsabile Bike Manager per Sportime T.O. (ex Gruppo Alpitour/Francorosso) ed Accompagnatore con loro in MTB in Egitto insieme a Claudio Chiappucci testimonial, ed anche in Marocco e Djerba/Tunisia. L’upgrade tecnico e professionale, aumenta di anno in anno e non è ancora terminato, sia dietro che davanti alla cattedra. Sono istruttore SIMB dal 1996, accompagnatore Cicloturistico Formont dall 2010, con l’abilitazione professionale in Regione Piemonte sono massaggiatore non professionista. eccomi soccorritore volontario del 118 dal 2007 per la Croce Bianca di Rivalta e la Croce Bianca Finale Ligure. 

E basta?

Ex-Istruttore di Spinning, docente per il Formont a Venaria Reale, guida di MTB dell’Accademia Nazionale di Mountain Bike nel 2012 e Docente per la stessa Scuola fino al 2014e autore di libri tematici.

Che dire: ha voluto la bici? E adesso…

drago