Le opere aviglianesi di Defendente Ferrari in mostra a Torino Presso il Museo Diocesano di Torino fino a giugno

Le opere di Ferrari in restauroLe opere di Ferrari in restauro

AVIGLIANA – La mostra delle opere di Defendente Ferrari provenienti dalla Chiesa di San Giovanni ad Avigliana e recentemente restaurate dal Centro di Restauro della Venaria Reale con il contributo della Compagnia di San Paolo sarà presso il Museo Diocesano di Torino. Dal 12 aprile al 18 giugno in piazza San Giovanni 4; orari: mercoledì ore 14–18, venerdì-domenica ore 10–18). Oltre a restituire gli esiti di un intervento di studio e conservazione particolarmente complesso, date le condizioni di degrado dei dipinti e l’entità dei rimaneggiamenti successivi, è un’occasione unica per ammirare il polittico ricomposto con lo «Sposalizio mistico di Santa Caterina», oggi diviso tra la chiesa di San Giovanni di Avigliana e la Parrocchiale di Cavour.

La promozione di Avigliana

Dice Andrea Archinà, assessore aviglianese: “Si tratta di un’ulteriore occasione di promozione nel capoluogo piemontese delle eccellenze artistiche di Avigliana che si aggiunge alla mostra “Tra Avigliana e la Sacra luoghi d’incanto” aperta fino al 21 magio al Borgo Medievale di Torino che ha già visto raggiungere i 12000 visitatori”.

Le opere in mostra 

Una portella con la «Tentazione di Sant’Antonio abate» (fronte) e la «Flagellazione di Cristo» (retro), in origine probabile anta di chiusura di una grande macchina d’altare. E due polittici, quello di «San Gerolamo penitente» e quello dello «Sposalizio mistico di Santa Caterina», dal soggetto della tavola centrale trasferita nel 1860 nella chiesa di San Lorenzo a Cavour. Sono le tre opere, particolarmente compromesse, recuperate dal Centro conservazione e restauro «La Venaria Reale», che dal 2014, grazie a un accordo di collaborazione con la Diocesi di Torino, si è fatto promotore di un progetto di studio e ricerca per la conservazione dei dipinti su tavola, avente come oggetto i polittici, le pale d’altare e le portelle dipinte fronte e retro che ornano gli altari e il presbiterio della chiesa di San Giovanni Battista e Pietro di Avigliana, uno dei più importanti nuclei di opere di scuola piemontese del Cinquecento conservate fuori da una sede museale. L’iniziativa, inserita nell’ambito del più ampio progetto «Le professioni del restauro. Studi e ricerche per la conservazione di arredi lignei e dipinti su tavola», ha potuto contare sul sostegno costante della Compagnia di San Paolo.

Link http://www.lavocedeltempo.it/Chiesa2/Diocesi/Museo-Diocesano-capolavori-restaurati#sthash.wLcXBO5I.dpuf