Le scuole progettano il futuro Al via i laboratori per gli studenti

susa progetto scuola

SUSA – È stato presentato a Susa il progetto scolastico che si propone di riunire le forze della valle in un’unica rete, grande laboratorio di lavori e innovazione: uno spazio aperto che unisca vari indirizzi di studio per promuovere un lavoro unitario e soprattutto innovativo. Gli obiettivi sono la crescita imprenditoriale, la digitalizzazione delle aziende per l’innovazione e il risparmio. La rete, dunque, rappresenta i tre settori sui quali la Valle può calibrare il suo nuovo sviluppo: l’agroalimentare di qualità, la riqualificazione del territorio, anche dal punto di vista del recupero dei saperi e delle strutture esistenti, in un ambito di sostenibilità ambientale e il settore elettrico-elettronico, meccanico e meccatronico applicati soprattutto per lo sviluppo di innovazione industriale. Tutto questo si renderà possibile tra Alta e Bassa Valle e pianure prospicienti: luoghi di “incontro” tra diverse realtà economiche, sociali e occupazionali che potrebbero dare vita a questo laboratorio, permettendo non solo ai giovani di poter trovare molte opportunità formative su diversi settori dell’innovazione, ma alle stesse di potersi integrare, creando reciprocamente opportunità e servizi ai territori. E tutto ciò per offrire un “brand reputation” del turismo, dell’agricoltura, dell’agroalimentare di qualità, della zootecnia locale, dell’industria e artigianato, con particolare attenzione alle modalità di offerta di servizi alla produzione e all’innovazione che il territorio e i suoi attori richiedono; il tutto finalizzato a promuovere e migliorare il Made in Italy. Un laboratorio aperto anche alla creazione di un centro di Tecnologia dell’informazione e della comunicazione e alla costante pubblicazione delle attività e delle iniziative attraverso la comunicazione digitale, agevolando così la nascita di una community. Un altro esito auspicabile è quello di sviluppare competenze finalizzate all’autoimprenditorialità e alla professionalizzazione nei settori precedentemente citati, nonché una formazione digitale di base e una avanzata; ciò in linea con i traguardi delle competenze di Europa 2020. Faranno parte del progetto les scuole superiori di Susa, Pianezza, Avigliana, Oulx, Bussoleno e l’Istituto Internazionale di Giaveno.