L’emergenza acqua a Giaveno continua: aggiornamenti sulle forniture di acqua potabile Scorte d'acqua potabile in Comune per anziani e disabili

smat-5

GIAVENO – Dal comune di Giaveno arrivano aggiornamenti sulla situazione di mancanza d’acqua che interessa alcune zone cittadine a causa di una frana che ha compromesso le prese in alveo che servono gli agglomerati di Giaveno a seguito delle forti piogge dei giorni scorsi. Alle 15.15 di domenica 27 novembre è stato comunicato che “Benchè sia tornata l’acqua in alcune zone di Giaveno, non è cessata l’emergenza: l’acqua manca ancora in altre zone del territorio comunale. SI INVITA A FARE UN USO CONTENUTO E STRETTAMENTE NECESSARIO DELL’ACQUA CHE ARRIVA.

La situazione aggiornata dei punti di approvvigionamento acqua potabile  con serbatoi e cisterne è la seguente:

–  n.  2  serbatori  in Borgata Pontepietra piazza della fontana nei pressi del mobilificio Nino

–  n. 1  serbatoio  sul parcheggio/piazzola posta vicino al Santuario di Nostra Signora di Lourdes  di via Selvaggio

– n. 1 serbatoio nell’area di via Can. Pio Rolla  nei pressi del civico 9 (prossimità Asilo Beata Vergine Consolata )

– n. 1 serbatoio nel parcheggio nei pressi della Chiesa dell’Addolorata – piazza monumento Avis  di via Pacchiotti nelle vicinanze del civico 23 – 35

– n. 1 serbatoio  in via Colle del Vento all’altezza del civico 45 circa

– n. 1 serbatoio in borgata Buffa, piazza Gonin area giochi bimbi

– n. 1 serbatoio in via XXV Aprile  zona angolo via Romarolo

Un’autobotte è presente in via Genolino all’altezza della Scuola dell’Infanzia Ventre.

Un’autobotte  è presente in piazza Mautino. Qui è  posizionata anche una cisterna AIB con acqua NON POTABILE.

Presso il Comune di Giaveno  sono disponibili boccioni e forniture di bottiglie a disposizione di anziani e di disabili. Si Invita a contattare il Centralino allo 011.9326400 per richiedere l’acqua che verrà portata a casa o a contattare il Numero Verde della Città di  Giaveno  800 212757.

La presente disponibilità d’acqua vale fino a fine emergenza .”

Il VAB Piemonte – Vigilanza Anticendi Boschivi – ribadisce che “Nella giornata odierna sono presenti boccioni in Comune per disabili e persone non automunite. Inoltre Vab, Guardia Fuochi e Fipsas – ieri c’era anche il Soccorso Alpino -continuano ad essere presenti sul territorio e ad andare  in giro a consegnare acqua.”