Librerie Panassi, consigli di lettura per l’autunno

panassi-ottobre

Tra le proposte di letture autunnali le Librerie Panassi suggeriscono La colonna di fuoco, l’ultimo lavoro di Ken Follet e la continuazione, duecento anni dopo, della saga ambientata a Kingsbridge. In questo nuovo capitolo Follet ci conduce in un’Europa insanguinata dai conflitti religiosi tra protestanti e cattolici e all’interno delle lotte per il potere nelle corti del vecchio continente. Il 1558, anno d’avvio della storia, è segnato dalla morte dell’imperatore Carlo V e dall’ascesa al trono d’Inghilterra della protestante Elisabetta, giovanissima figlia di Enrico V e Anna Bolena. In questo scenario di lotte e di scontri non è possibile per i due protagonisti coronare il loro sogno d’amore: Will Willard, figlio di un ricco mercante protestante, e Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico di Kingsbridge, si devono piegare agli eventi che li circondano e cedere alle posizioni assunte dalle proprie famiglie. Costretto a fuggire dalla cittadina, il giovane Will è ingaggiato dal consigliere di Elisabetta I, sir William Cecil, per entrare a fare parte del primo servizio segreto della storia. Molti sono i nemici che minacciano la nuova regina e serve un corpo di spionaggio preparato e leale per difenderla. Un nuovo rischio, infatti, sta per apparire all’orizzonte ed è incarnato dalla cugina della regina: Maria. La cattolica regnante di Scozia ha deciso di rivendicare anche il titolo al trono inglese. Tradimenti, giochi di corte, opposizioni politiche si intrecciano agli scontri religiosi e rendono i decenni conclusivi del Cinquecento incandescenti. Tolleranza e compromesso, tirannide e politica, immaginazione e documentazione storica sono gli elementi in gioco in La colonna di fuoco di Ken Follett.

Da non perdere anche Origin di Dan Brown. L’autore ha deciso di trasportare il suo protagonista in una nuova ed emozionante avventura all’insegna della scienza, della storia e di misteriosi codici da decifrare. Langdon, professore di simbologia religiosa di Harvard, si trova questa volta nella ultra moderna sala del Guggenheim Museum di Bilbao in attesa di conoscere la scoperta che “cambierà il volto della scienza per sempre”. L’ospite della serata è Edmond Kirsch, un quarantenne milionario appassionato di tutto ciò che riguarda il futuro e che è balzato agli onori della cronaca mondiale per il suo smodato interesse verso le invenzioni high-tech e alcuni audaci profezie. Kirsch, che è stato anche uno dei primi allievi di Langdon, sta quindi per rivelare agli invitati un’incredibile scoperta in grado di rispondere alle domande fondamentali sull’esistenza umana. Un evento capace di ammaliare il centinaio di partecipanti ma che lascia a Langdon il dubbio di non trovarsi a breve di fronte a qualcosa di molto più controverso e pericolo di quanto preannunciato. All’improvviso, la meticolosa organizzazione della serata lascia spazio al caos e la straordinaria scoperta di Kirsh è sull’orlo della distruzione. Langdon ne comprende subito la minaccia. Con Ambra Vidal, direttrice del museo e collaboratrice di Kirsh, vola a Barcellona in cerca di una password capace di sbloccare la scoperta di Kirsh. Nemici pronti a tutto pur di impedire a Langdon di trovare la verità, simboli, mito, arte moderna e futuristiche idee sono gli ingredienti ben dosati di questo ultimo, imperdibile lavoro di Dan Brown.

Chi ama i gialli nordici non può non leggere L’uomo che inseguiva la sua ombra di David Lagercrantz. L’aver portato alla luce un intrigo criminale internazionale, mettendo in mano al giornalista investigativo più famoso di Svezia lo scoop del decennio, non è bastato a risparmiare a Lisbeth Salander una breve condanna da scontare in un carcere di massima sicurezza. E così, mentre a Mikael Blomkvist e a Millennium vanno onori e gloria, lei si ritrova a Flodberga insieme alle peggiori delinquenti del paese, anche se la cosa non sembra preoccuparla più di tanto. È in grado di tener testa alle detenute più spietate – in particolare una certa Benito, che pare avere l’intero penitenziario ai suoi piedi, guardie comprese -, e ha altro a cui pensare. Ora che è venuta in possesso di informazioni che potrebbero aggiungere un fondamentale tassello al quadro della sua tortuosa infanzia, vuole vederci chiaro. Con l’aiuto di Mikael, la celebre hacker comincia a indagare su una serie di nominativi di un misterioso elenco che risveglia in lei velati ricordi. In particolare, quello di una donna con una voglia rosso fiammante sul collo. Nella sua inestinguibile sete di giustizia, Lisbeth rischia di riaccendere le forze oscure del suo passato che ora, in nome di un folle e illusorio bene più grande, quasi sembrano aver stretto un’alleanza per darle di nuovo la caccia. Come un drago, quello stesso drago che ha voluto tatuarsi sul corpo, per annientare i suoi avversari Lisbeth è pronta a sputare fiamme e a distruggere il male con il fuoco che brucia dentro tutti quelli che vengono calpestati.

Tra gli autori italiani le Librerie Panassi consigliato la nuova indagine di Antonio Manzini. Avevamo trovato Rocco Schiavone in 7-7-2007 alle prese con la ricerca dell’assassino di Adele per vendicarla e renderle giustizia, ma ora l’eroe nato dalla penna di Antonio Manzini in Pulvis et umbra ha un nuovo caso da risolvere che si aggiunge agli altri. Che qualcuno abbia ucciso Adele sperando di colpire Rocco, è una certezza per il vicequestore, ma che i sospetti dei vertici della polizia possano ricadere su di lui è una novità che fa fatica a mandare giù. Allora l’unica cosa da fare è cercare di rimanere in disparte e non sentirsi troppo coinvolto nei nuovi casi della polizia. Fino a quando sul fiume che attraversa Aosta non viene rinvenuto il cadavere di un transessuale e allora tutte le trame nascoste e più torbide della città vengono a galla con il corpo ormai dilaniato. Schiavone è incaricato di risolvere il caso e quando si accorge che l’appartamento del transessuale è completamente vuoto comprende che qui qualcosa di molto grosso è in ballo e l’unico modo per risolvere il caso è quello di risolverla a modo suo, proprio nello stile Schiavone. Quando tutti vogliono mettere a tacere il caso e i servizi segreti ci piombano sopra alla ricerca di scoop, Rocco decide di agire per scoprire il vero assassino, proprio mentre cerca di salvare l’amico Enzo Baiocchi dalla vendetta di Sebastiano. In Pulvis et umbra di Manzini più trame criminali si intrecciano lasciando il lettore senza fiato.

Consigliatissimo anche il ritorno di John Green con Tartarughe all’infinito. L’autore ha catturato il cuore di milioni di lettori con Colpa delle stelle e ora si ripropone di doppiare il successo precedente con il nuovo e attesissimo romanzo. Una ragazza di sedici anni, Aza Holmes, sballottata dagli eventi della quotidianità e imprigionata nella spirale dei suoi pensieri è la protagonista di questo lavoro. Un miliardario in fuga, la promessa di una ricompensa, la forza delle amicizie, l’intimità di una riunione inaspettata, le fan fiction di Star Wars, strani rettili chiamati tuatara sono gli altri preziosi elementi che prendono vita tra le pagine del libro.

Le Librerie Panassi sono a
Sant’Ambrogio – P.zza XXV Aprile 2 – tel: 011 939662 – [email protected]
Susa – Via Roma 46 – tel: 0122 32429 – [email protected]
Rivoli – P.zza Garibaldi 3 – tel: 011 9536691 – [email protected]
Oulx – presso il centro commerciale Le Baite – tel: 0122 833823 – [email protected]