Il libro guida di Avigliana presentato in piazza Una bella iniziativa aviglianese

Presentazione del libro ad Avigliana

di CORRADO MARTINELLI

AVIGLIANA – Mercoledì 21 giugno dalle 18 alle 19.30 nella piazzetta de André, antistante la stazione ferroviaria di Avigliana, nell’ambito di “Oltremercato” che è il mercato che l’ASCI (Associazione di Solidarietà alla Campagna Italiana) organizza con l’obiettivo di valorizzare l’agricoltura contadina senza veleni, i suoi prodotti e gli attori principali: i contadini, è stata presentata la guida turistica di Avigliana. Presente all’incontro oltre gli autori e soci CAI Arnaldo Reviglio, Marina Portigliatti e Lodovico Marchisio, il neoletto sindaco Andrea Archinà che ha espresso ai tre autori tutta la sua stima per l’opera già presentata in anteprima con grande successo, venerdì 24 marzo nella Sala Consiliare.

Luca Ferrero

Ha condotto la presentazione e gli interventi che si sono susseguiti, Luca Ferrero, referente del “mercato” e già presidente dell’ASCI Piemonte. È intervenuto per primo tra gli autori Arnaldo Reviglio, da poco anche rieletto consigliere comunale, che ha saputo intelligentemente soffermarsi sulla valenza di quest’opera in tutti i suoi aspetti, ricordando la frase del presidente di Pro Natura Piemonte Mario Cavargna che alla precedente presentazione aveva fatto notare come questo libro fosse davvero l’anello mancante per dare alla città di Avigliana il prestigio che merita e maggiore visibilità alle sue bellezze storico – naturalistiche. A seguire l’intervento dell’altra autrice Marina Portigliatti che ha auspicato che il testo possa essere una guida sicura come descritto nell’incontro speciale, citato nelle conclusioni, con i cani guida Penelope e Spritz che erano presenti con il loro “custode” (lo preferisco al termine “padrone”) Vittorino. Questi ha preso a sua volta la parola ricordando la sua incredibile storia e di come lui non abbia abbandonato il suo cane guida Penelope, quando ha contratto la sua stessa malattia di cecità e si sia invece affidato alle cure del giovane Spritz che gli ha dato la Scuola Cani Guida per “non vedenti” di Limbiate, che oggi li guida entrambi.

Il coautore e alpinista Lodovico Marchisio

Vittorino ha concluso il suo intervento sensibilizzando i presenti a non abbandonare mai i propri beniamini, visto che l’estate è proprio la stagione più pericolosa per chi non li ama abbastanza anteponendo il loro abbandono all’affetto che ci donano, per andare in villeggiatura, scordando fra le altre cose che se li si ama davvero, oggi con le leggi vigenti, il nostro fedele “quattro zampe” lo si può portare con noi in ogni luogo si scelga di andare. Ha concluso gli interventi il terzo coautore e alpinista Lodovico Marchisio, che con questo libro è arrivato a 25 testi pubblicati, soffermandosi su un aspetto meno conosciuto di Avigliana e cioè che la nostra cittadina ha ospitato anche nella rivalutata “palestra di roccia dell’ex cava Bertonasso” affidata dal Comune al CAI locale, i più grandi nomi dell’alpinismo europeo quali: Walter Bonatti, Gianpiero Motti, Mike Kosterlitz e il Valsusino Giancarlo Grassi. Proprio in ricordo di quest’ultimo l’autore ha ricordato al neo sindaco la “Rocca di Pera Piana”, curioso monolito situato nella zona delle “Rocce Rosse”, un tempo anch’essa palestra naturale di arrampicata prediletta dal nostro compianto Grassi e che in accordo con l’Ente Parco, si potrebbe rivalorizzare riaprendo le sue più storiche vie di salita.

Il sindaco

Dopo quest’intervento vi è stato il commiato finale con il saluto del neo sindaco alla cittadinanza presente all’evento e di Luca Ferrero che ha ricordato che la prossima presentazione di questo libro sarà il 30 giugno alle ore 21 ospiti di Pro Natura Piemonte nella stupenda Casaforte di Chianocco, edificio romanico risalente al XII secolo.