Venerdì 23 a Caprie la presentazione di “Caprie. Una comunità in cammino” La storia della comunità religiosa del paese e del suo territorio

La parrocchiale di CaprieLa parrocchiale di Caprie

CAPRIE. Sarà presentato questa sera, mercoledì 18 ottobre,  alle ore 21 presso il salone parrocchiale il libro “Caprie. Una comunità in cammino” edito dal Graffio di Borgone e curato da Piero del Vecchio nella cornice delle celebrazioni dei 180 anni dalla costituzione della Compagnia di Sant’ Orsola e dei 40 anni di servizio pastorale di don Franco Davì.

E’ parso opportuno al Comitato promotore i festeggiamenti – ci dice Del Vecchio – pubblicare la ricerca che qualche anno fa preparai per un libro sulla storia contemporanea di Caprie. L’incarico allora affidatomi prevedeva un lavoro di ricerca di archivio ed escludeva la raccolta di testimonianze orali per la storia dell’età contemporanea. Nel frattempo sia l’archivio storico parrocchiale sia quello diocesano sono stati inventariati, rispettivamente nel 2010 e nel 2013, e la ricerca sulla storia religiosa della Valsusa si è arricchita di altri testi, costringendomi ad un lavoro di revisione generale e in particolare dei riferimenti documentali e bibliografici”.

Il volume

Il libro è un agile strumento – 80 pagine con un certo numero di fotografie di documenti presenti nell’archivio storico parrocchiale – che offre un quadro generale della storia della comunità religiosa di Caprie e del suo territorio tra medioevo ed età contemporanea. Ma coglie anche l’occasione per ricordare i 180 anni di fondazione della Compagnia di Sant’Orsola avvenuta l’8 agosto 1837, qui richiamati da un testo edito nel 1977 sul Bollettino parrocchiale e riproposto (con qualche correzione) da Teresa Bonaudo. E il quarantennio di ministero pastorale di don Franco attraverso il resoconto delle celebrazioni scritto da Luca Giai, accanto ad una sua breve biografia curata da Giorgio Jannon. Durante la serata, accanto agli autori, interverrà Rosanna Bonaudo che presenterà la figura di Sant’Orsola e di alcune sante orsoline.