L’Union Susa non ha intenzione di fermarsi: battuto anche il Victoria Ivest Nella penultima giornata del girone B i ragazzi di Alberto Falco si impongono e avvicinano il record di punti nella storia della Promozione

Iorianni esulta dedicando il gol all'indimenticabile "Virgi" ViglioneIorianni esulta dedicando il gol all'indimenticabile "Virgi" Viglione

TORINO – Altra grande prestazione dei biancorossi segusini che non si accontentano dell’ormai raggiunto traguardo dell’Eccellenza e continuano a macinare punti e grandi prestazioni.
Vittima, questa volta, il Victoria Ivest, battuto 0-4 in una gara mai in discussione.

L’Union Susa onora il campionato

Dopo lo sforzo fisico e mentale che ha portato i biancorossi alla conquista della prima, storica Eccellenza, era quasi legittimo aspettarsi un leggero calo di tensione. Appunto, quasi.
Gli obiettivi da raggiungere infatti non sono finiti: con 5 punti nelle ultime due giornate, i segusini potrebbero stabilire il record di punti nella storia della Promozione.
Falco manda in campo i suoi con il solito 4-3-3, schierando però alcuni ragazzi che hanno avuto meno minutaggio nel corso della stagione: Malune in porta, linea a 4 con Megliola, Di Emanuele, Serpa e Olivero, centrocampo a 3 con il veterano Alessandro Jannon – capitano per l’occasione – Iorianni e il giovane Giuliano e tridente formato da Anello, Romano e La Rotonda.
Come detto, la partita è senza storia. Il primo tempo finisce sul risultato di 0-1 grazie alla rete di Gabriele Iorianni al 29° minuto. Bellissimo il gesto del centrocampista dell’Union che dedica la rete al caro Virginio Viglione, giovane portiere tragicamente scomparso 6 anni fa.

Nel secondo tempo i segusini dilagano

Per l’occasione, la panchina dell’Union è davvero folta di titolari, con Falco che può scegliere tra i subentranti gente come Rizq, Mazzone e Pereno.
Prima di qualunque avvicendamento, però, arriva il raddoppio dell’Union, firmato dal forte centrale difensivo Bernardo Serpa.
Doppio cambio al 77°, quando Rizq e Squillace prendono il posto di Serpa e Anello. Alla punta marocchina bastano appena 7 minuti e all’84° firma lo 0-3 per l’armata valsusina, con Romano che andrà a completare la festa siglando il 4° gol a tempo ormai scaduto.
L’appuntamento ora è per domenica 7 maggio al “Mario Quaglino” di Susa contro il Lascaris terzo in classifica: dopo una stagione vissuta al massimo, se i ragazzi di Falco centreranno i tre punti, sarà record per la categoria.