L’UNITRE di Almese ha inaugurato l’anno accademico 2016-2017 Tanti nuovi corsi proposti agli "studenti", viaggi e visite ai musei

unitre

ALMESE – L’Anno Accademico 2016/17 dell’Unitre di Almese si è aperto sabato 1 ottobre in maniera molto semplice ma con l’affettuosa partecipazione degli “studenti” e del Direttivo sempre propositivo e attento agli interessi culturali di tutti gli iscritti. Il dott. Alberto Sanesi, Presidente rieletto al suo secondo mandato nello scorso giugno,  ha presentato le numerose e già collaudate proposte didattiche, sottolineando le novità che comprendono corsi tematici, di due o più incontri, tra cui

La Storia del Cinema (Fabrizio Ferla), Il Regno vegetale (Stefania Chiabotto), Fonti Energetiche naturali e alternative (Giancarlo Dentieri), Psicologia (Rita Girodo), Storia Contemporanea (Mattia Davriù).

Nell’ambito delle proposte dell’Unitre della Valmessa e in collaborazione con il Comune di Almese, riprenderanno anche gli incontri letterari “Libri tra noi leggèri” nella  Biblioteca “G.Calcagno” a scadenza mensile (a ripartire da gennaio 2017), in cui si propongono autori, testi  e brani di lettura con scambi emozionali tra chi ascolta e chi legge.

Il Presidente ha quindi presentato la programmazione di visite e viaggi che sono ormai un fiore all’occhiello dell’Università almesina: in primavera è previsto un viaggio in  Andalusia e un soggiorno termale a Ischia; si riprenderanno in autunno, con la consueta cura di chi organizza, le visite guidate a mostre d’arte torinesi tra le più quotate, guidate dalla dottoressa in storia dell’arte Elisa Sanesi che ha ormai un affezionato gruppo di estimatori: si proporranno la mostra su “Brueghel e i Capolavori dell’Arte Fiamminga” alla Reggia di Venaria, il Nuovo Museo Egizio, la mostra su Toulouse Lautrec a Palazzo Chiablese, in primavera la rinnovata Palazzina di Caccia di Stupinigi, gli Appartamenti Reali alla Mandria e il Castello della Manta a Saluzzo (sede del famoso affresco dell’Eterna Giovinezza) e altre occasioni da cogliere in itinere secondo il cartellone della stagione torinese.

Il primo appuntamento è dunque il 24 novembre con “Brueghel e i Capolavori dell’Arte Fiamminga” : dopo il viaggio ad Amsterdam della primavera scorsa i partecipanti saranno nuovamente proiettati nei paesaggi olandesi con il fascino e il fervore della vita dinamica del Cinquecento e Seicento; le iscrizioni sono già aperte.

A chiusura dell’incontro inaugurale il dott. Alberto Sanesi ha quindi invitato ad esibirsi i due cori dell’Unitre almesina e di quella di Sant’Ambrogio: il coro di Sant’Ambrogio, guidato dal maestro Osvaldo, ha presentato canti della tradizione piemontese e occitana mentre il coro di Almese, guidato da Gemma, ha proposto una fantasia di brani da Lilì Marlène al Mambo italiano. I cori si sono poi uniti sulle note di “Piemontesina bella”, le cui note hanno trascinato anche i commossi spettatori, che hanno così potuto applaudire anche la nuova Presidentessa della UNITRE di Sant’Ambrogio.

Durante la giornata è intervenuta anche l’Assessore alla sanità del Comune di Almese, dott.ssa Maria Stella Aglianò, che ha presentato anche le iniziative proposte nell’ambito delle politiche sociali e del benessere dei cittadini, in particolare dei cittadini della terza età, quali “E ti vengo a cercare…” e “Camminiamo insieme”.

A tutti gli “studenti”: buon anno!