Susa in festa per la Signora del Rocciamelone, la sfilata da Mompantero a Susa La Fanfara degli Alpini della Sezione Valsusa ha dato il tempo alla processione

La processione con il Trittico da Mompantero a Susa (foto Paolo Borea9La processione con il Trittico da Mompantero a Susa (foto Paolo Borea9

SUSA – Sabato 5 agosto si è svolta la festa patronale della città di Susa, dedicata alla Madonna delle Nevi, nostra Signora del Rocciamelone. La ricorrenza religiosa, dopo due intense settimane di incontri preparatori a Mompantero, ha visto il ritrovo dei fedeli alle ore 20.30 al Santuario della Madonna del Rocciamelone di Mompantero,per il vespro e la partenza della processione che, come da tradizione, ha coinvoto vari gruppi ed associazioni di volontariato, autorità comunali e ovviamente i priori dell’anno.

La preghiera nella Cattedrale di San Giusto

Il Trittico di Bonifacio Rotario (il signore di Asti che, nel 1358, per primo scalò la montagna sacra dei valsusini, per adempiere ad un voto fatto alla Madonna, qualora fosse sopravvissuto alla prigionia dei turchi, visto che venne catturato durante una crociata) è arrivato nella Cattedrale di San Giusto. Monsignor vescovo, Alfonso Badini Confalonieri ha presieduto la preghiera finale.