Intervista a Mario Picciotto candidato della lista Comitato Progetto per Avigliana

Mario Picciotto, candidato sindaco ad AviglianaMario Picciotto, candidato sindaco ad Avigliana

AVIGLIANA – Siamo alle ultimissime battute della campagna elettorale, dove per la verità non mancano polemiche, ma che sembrano essere più forti fra gruppi e sostenitori schierati con candidati “affini” piuttosto che agli antipodi politici. Proviamo a strappare qualche battuta a Mario Picciotto che non ha le ha mai mandate a dire in questi mesi.

Come mai, per te,  alle elezioni 2017 Avigliana si è arrivati con 5 liste?

“Semplice. Le 5 liste sono il risultato di un mancato accordo tra loro: quindi, ognuno va per la sua strada”.

Qual è la tua opinione ultima sulle liste avversarie?

“Che dire… Avigliana Città Aperta con Archinà candidato è espressione di una parte della città al governo da quasi 30 anni con scarsissimi risultati. Inoltre, oggi, ha tolto la maschera e si fa appoggiare pubblicamente da Rifondazione Comunista. Quindi, questo conferma la paralisi di Avigliana.

Il Movimento 5 Stelle è nato contro gli sprechi del denaro pubblico e contro i lauti stipendi dei politici ma la Callegari candidata sindaco di  Avigliana dichiara che lo stipendio se lo tratterrà tutto. E ancora temo, che se Beppe Grillo ordinasse ai suoi di abbattere il castello questi sono cosi obbedienti che lo farebbero, considerata la libertà di amministrazione nel loro movimento.

Avigliana Viva – ex frangia di Avigliana Citta Aperta – cosa cerca? È stata al governo con Carla Mattioli 10 anni e ha prodotto un disastro dietro l’altro. Prima tra loro e la Sitaf con lavori mal eseguiti: vi ricordate la galleria della variante che si allagava? L’innesto di Corso Torino chiuso? l’incrocio di Corso Dora? l’uscita di Avigliana Est progettata cosi male che hanno dovuto chiudere l’entrata verso Bardonecchia? Beh tutto questo il PD valsusino rappresentato oggi dal candidato Angelo Roccotelli ne è pienamente responsabile visto che anche Sitaf ha molti esponenti del PD al suo interno.

Adesso Avigliana di Spanò: da sempre certi partiti politici hanno cercato di appropriarsi della Città e questa volta la Lega Nord, addirittura, ha inserito nella lista il segretario della sezione. Si sono mossi anche altri partiti ma nascondendosi nelle retrovie e questo perché? Come mai hanno tanto interesse per Avigliana da montare una lista politica mascherata da civica e investendo ingenti capitali?

Tutto questo mi preoccupa perché oltre a questo, al suo interno, tra avvocati, infermieri e amministratori di condominio non vedo figure che possano coprire con competenza certi assessorati come quello dei  lavori pubblici, della sicurezza, ecc. Certamente dovranno essere riconoscenti a quei partiti che li sostengono, ma quest’ultimi che pretenderanno a loro volta in cambio? Speriamo solo che non siano costi che peseranno sulla testa dei cittadini.”

Ma perché, dunque, viste le critiche agli altri, gli elettori dovrebbero votare la tua lista “Comitato Progetto per Avigliana”?

“I perché sono molti: il primo perché in tutti questi anni che ho trascorso tra i banchi della minoranza ho acquisito la competenza per poter amministrare il Comune, e grazie a questa ho creato una lista con persone capaci.

Il mio Vice Sindaco, sarà il dottor Roberto Vico che è un manager di profilo internazionale in grado certo, di supportarmi nella realizzazione dei progetti di sviluppo previsti per la nostra Città. Inoltre, nella mia lista ci sono un funzionario dei lavori pubblici di Torino, un avvocato laureato in materia amministrativa comunale che è da più di 15 anni è dipendente del Comune di Buttigliera Alta. Ogni altro mio candidato ha studiato – molti sono laureati -e ha competenze per sviluppare i nostri progetti in ogni settore come lo sport e in tutti gli altri assessorati.

La mia lista non è fatta dai partiti politici che hanno inserito i loro pupilli ma da persone che vincendo le elezioni sono pronte a governare per il bene di Avigliana e di tutti i cittadini e non per il bene dei partiti politici e dei loro interessi”.

Quali sono i punti forti del tuo programma?

“Credo che tutti i nostri punti siano molto forti perché sono progetti e non solo programmi. Il primo che verrà realizzato sarà la cooperativa dei disoccupati Aviglianesi! Come tutti sanno ho dichiarato che il mio stipendio sarà devoluto per intero al sociale e i primi stipendi serviranno proprio a costituire la cooperativa che subito dopo si convenzionerà con il Comune per dare dei servizi come ad esempio il taglio dell’erba e piccoli lavori.

Appena insediati ci occuperemo di alcuni punti prioritari:

  • rivedere il piano regolatore con tutte le sue norme vessatorie, saranno realizzati i parcheggi sotterranei nell’Area Riva
  • migliorare il controllo sull’acqua potabile che ancora oggi continua a essere sporca
  • sistemare la viabilità: nonostante gli svariati milioni di euro spesi ci troviamo ogni giorno imbottigliati nel traffico
  • esaminare e rivalutate le due aree industriali praticamente depresse

Bisogna dare risposte a varie richieste fatte da diversi cittadini e su diverse problematiche”.

Quale messaggio vuoi mandare ai cittadini?

Domenica votateci perché il vostro voto vale di più di un aperitivo o di una pizza o di una passeggiata in bicicletta!

Con noi il vostro voto si trasformerà in:

  • posti di lavoro per i disoccupati Aviglianesi
  • servizi migliori al cittadino
  • riduzione delle imposizioni fiscali comunali
  • una Avigliana opportunamente trasformata in una fra le città più
  • più accoglienti e rinomate capaci di attrarre turisti da ogni luogo”.