Mario Virano ritira un premio al palazzo delle Nazioni Unite Il Golden Chariot Award come riconoscimento per Il Forum delle Città della Via della Seta

Mario Virano ritira il premioMario Virano ritira il premio

GINEVRA – Mario Virano, Direttore Generale di TELT (Tunnel Euralpin Lyon Turin), ha ritirato al Palazzo delle Nazioni Unite di Ginevra il Golden Chariot International Transport and Environmental Award, per il lavoro svolto a sostegno del Forum delle Città della nuova Via della Seta. Il progetto di Mir Initiative, partito da Torino, prevede la realizzazione di un grande collegamento ferroviario ad alta velocità tra le principali città europee con la Russia e il Medio Oriente fino a Pechino.

Le migliori pratiche in termini di innovazione

Il riconoscimento, assegnato nel corso della conferenza “Sustainable development goals of sustainable transport and peace”, è stato istituito nel 2004 dalla Foundation of Social Programmes Implementation per promuovere le migliori pratiche in termini di innovazione, nuove idee e tecnologie nel campo dei trasporti. Il Forum delle Città della Via della Seta è stato selezionato fra 54 progetti candidati da oltre 30 Paesi.

Una grande iniziativa di cooperazione internazionale

La via della Seta ferroviaria non è solo un progetto che favorisce lo sviluppo della logistica e la difesa dell’ambiente attraverso il riequilibrio modale – ha dichiarato Mario Virano ricevendo il premio – ma è soprattutto una grande iniziativa di cooperazione internazionale, che si propone di migliorare le relazioni tra l’Europa e i Paesi asiatici, dall’Atlantico al Pacifico, avvicinando i cittadini di diverse nazioni attraverso l’utilizzo delle città come strumenti di dialogo. La Torino–Lione avrà un ruolo centrale in questa importante strategia europea ed eurasiatica”. In Italia a fine 2015 è stata sottoscritta la ‘Carta di Torino’ fra le città aderenti alla Nuova via della Seta ferroviaria. Un impegno fra sindaci, esponenti politici, imprenditori a sviluppare un progetto che ha l’obiettivo di collegare 223 città su un totale di 87.700 km di rete ferroviaria. Fino ad oggi hanno aderito al Forum oltre 50 città, ultime delle quali le cinesi Harbin e Guang’an, località del Sichuan.