Il sogno di Stefania e Luca si realizza al Rifugio Stellina sotto il Rocciamelone Matrimonio in quota per i due valsusini appassionati di montagna

Gli sposi al rifugio Stellina sotto il RocciameloneGli sposi al rifugio Stellina sotto il Rocciamelone

NOVALESA – Sono saliti fino a 2610 metri per dirsi si. Così Luca Tescaro e Stefania Lambert, con amici al seguito, si sono arrampicati in quota e dopo i preparativi e la cerimonia sono diventati marito e moglie. Non c’era una chiesa ormata di fiori, neppure il tappeto rosso di velluto, nessun organo e neanche la bella macchina appena lucidata fuori ad attenderli. Per “location” hanno scelto il Rifugio Stellina, dedicato alle truppe alpine partigiane della omonima Divisione di G.L. comandata dal mitico Aldo Laghi, alias Giulio Bolaffi; intorno le nostre montagne valsusine, viste a tratti causa nebbia, e l’aria frizzante dei 2.500.

Matrimonio in quota

Se è vero che chi si giura amore eterno tocca il cielo con un dito dalla felicità, in Valsusa è successo davvero, celebrando il matrimonio al Rifugio di Novalesa, sotto la cresta che porta al  Rocciamelone, i due neo sposi ci sono andati davvero vicini; un po’ come sposarsi tra le nuvole. I testimoni? Due amici, così come chi ha celebrato le nozze e tra gli amici non vanno dimenticati i mitici tremila del Rocciamelone, della Punta Novalesa e della Punta Marmottere.