Metropolitana: approvato il progetto definitivo La linea fino a Cascine Vica

La metrò

RIVOLI. E’ stato approvato nei giorni scorsi il progetto definitivo della tratta “Collegno-Cascine Vica” della Linea 1 della Metropolitana. La realizzazione del progetto definitivo rappresenta il primo passaggio del percorso avviato nell’estate del 2014 con il decreto “sblocca Italia” che prevede il finanziamento dell’intera opera a carico dello Stato, con la condizione che essa sia appaltabile entro il 30 aprile 2015 e cantierabile entro il 31 agosto 2015. L’importo totale dell’opera, comprensivo delle opere civili, degli impianti di sistema e del materiale rotabile, ammonta a 304 milioni di Euro. Adesso il progetto è al vaglio dei Comuni di Rivoli e Collegno e sarà trasmesso ai soggetti interessati dall’opera (Vigili del Fuoco, ASL, ARPA, Ferrovie, ecc…) per le valutazioni di loro competenza e al MIT (Ministero dell’Infrastrutture e Trasporti). La progettazione esecutiva sarà redatta negli ultimi mesi del 2015 per consentire l’inizio dei lavori, che dureranno 4 anni, nel 2016. il finanziamento dell’intera opera a carico dello Stato, con la condizione che essa sia appaltabile entro il 30 aprile 2015 e cantierabile entro il 31 agosto 2015. L’importo totale dell’opera, comprensivo delle opere civili, degli impianti di sistema e del materiale rotabile, ammonta a 304 milioni di Euro. Adesso il progetto è al vaglio dei Comuni di Rivoli e Collegno e sarà trasmesso ai soggetti interessati dall’opera (Vigili del Fuoco, ASL, ARPA, Ferrovie, ecc…) per le valutazioni di loro competenza e al MIT (Ministero dell’Infrastrutture e Trasporti). La progettazione esecutiva sarà redatta negli ultimi mesi del 2015 per consentire l’inizio dei lavori, che dureranno 4 anni, nel 2016. Si tratta di una vera sfida contro il tempo a cui è chiamato il nostro territorio per rispettare le scadenze poste dal decreto “sblocca Italia” per poter ottenere il finanziamento dell’intera opera senza costi a carico dei Comuni interessati. Il progetto rappresenta anche un importante banco di prova per la nuova Città Metropolitana con un’opera strategica per lo sviluppo della zona ovest.