Il Movimento 5 Stelle di Rivoli fa un esposto contro l’amministrazione per l’inaugurazione del punto acqua

Il manifesto

RIVOLI – “Liscia, gasata e pubblica” con questo slogan l’amministrazione comunale di Rivoli ha promosso l’inaugurazione del punto d’acqua della Smat che entrerà in funzione il prossimo 26 gennaio. Acqua non digerita bene dai grillini rivolesi che vendono nella pubblicità dell’evento un occasione, così dicono loro, fuori tempo massimo rispetto alla normativa sulla campagne elettorale.

In una nota i Cinquestelle riportano la normativa sulla pubblicità elettorale e giudicando l’iniziativa inopportuna. Parte anche la battaglia a carte bollate e i consiglieri Stefano Torrese, Lorenzo Messineo, Federica Vacca, Silvia Bergonzi, Giovanni Verna e Carlotta Trevisan hanno mandato un esposto al Prefetto.

Alla luce delle considerazioni si ritiene – scrivono i seguici di Grillo e Casaleggio– che l’inaugurazione di un nuovo Punto Acqua SMAT reclamizzato dalla pagina Facebook del Partito Democratico di Rivoli  violi le direttive di cui sopra. Al tal riguardo si rimanda al post pubblicato sulla pagina Facebook del Partito Democratico di Rivoli. Di detta inaugurazione, alla data odierna, è pervenuta unicamente una mail girata dalla Segreteria della Presidenza del Consiglio comunale in data che ha provveduto ad inoltrare la mail della “Newsletter Comune di Rivoli del 18 gennaio “ con la quale l’Ufficio Stampa del Comune di Rivoli comunica ai cittadini iscritta alla newletter gli eventi in corso di svolgimento nel Comune di Rivoli distinti per sezioni. Gli Scriventi Consiglieri Comunali per le proprie funzioni di carica richiedono l’intervento del Prefetto della Provincia di Torino e del Segretario Generale del Comune di Rivoli al fine di censurare l’Amministrazione e il Partito Democratico che utilizza l’attività istituzionale per fini elettorali“.