Nasce “Piemunto”: un marchio per far conoscere ai consumatori i prodotti caseari e il latte piemontese L'idea è di valorizzare i prodotti regionali anche presso la grande distribuzione

logo_piemunto_rett

TORINO – La Giunta regionale del Piemonte, su proposta dell’Assessore all’Agricoltura Giorgio Ferrero, ha approvato la campagna di valorizzazione dei prodotti lattierocaseari prodotti con  latte piemontese, che saranno contrassegnati dal nuovo marchio ‘Piemunto’.
“Questa è una iniziativa –  ha commentato  Ferrero – con la quale intendiamo valorizzare e rilanciare il latte piemontese e i suoi prodotti. E vuole anche anche essere una risposta alle richieste di aiuto dei produttori di latte e derivati. Il Piemonte produce 10 milioni di quintali di latte all’anno, di cui due milioni sono trasformati in formaggi DopLa valorizzazione della qualità del latte piemontese – aggiunge – è un passaggio fondamentale per fronteggiare la forte concorrenza europea.

Con questa campagna la Regione continua nella sua politica di sostegno e valorizzazione delle produzioni e consegna al settore uno strumento di promozione che può dare una mano oncreta al mercato lattiero-caseario piemontese”.Sarà caratterizzata dal logo Piemunto la campagna di informazione e valorizzazione dei prodotti lattiero-caseari che utilizzano il latte degli allevamenti piemontesi.”

Il marchio non verrà stampato sui singoli prodotti, ma potrà essere usato dalle catene della grande distribuzione per contraddistinguere appositi angoli nei supermercati dedicati a latte e formaggi con queste caratteristiche. Nei prossimi giorni verrà pubblicato sul sito della Regione Piemonte un modulo per la richiesta d’uso del marchio da parte delle grandi catene. Se interessate, dovranno sottoscrivere un apposito contratto per l’utilizzo gratuito del marchio che servirà anche per realizzare volantini promozionali o per promuovere singoli prodotti lattiero-caseari d’origine tutta piemontese.