Nat Calabrò nuovo mister del Chianocco-Bussoleno racconta la squadra Le maglie arancio partono per un stagione tutta da giocare

Nat Calabrò con i nuovi giocatoriNat Calabrò con i nuovi giocatori

BUSSOLENO – E’ nuova la Chianocco-Bussoleno, una squadra nata dalla fusione tra le due realtà vicine, ed è una compagine della nuovissima Unione Bussoleno-Bruzolo. Nel calcio bizzarro della Valsusa una svolta che è ormai quasi una tradizione con fusioni, cambi di nomi e addii. Rimane il fatto che il baricentro del calcio si sta spostando sempre più giù verso Torino abbandonando definitivamente Susa, e qui le colpe ricadono sulle amministrazioni che hanno avuto poca visione e progettualità sullo sport. Ma entriamo nello specifico, conoscendo i giocatori, il campo e lo spirito che animerà la squadra.

Per capire dove andrà al nave bisogna conoscere il capitano. Sarà mister Natalino “Nat” Calabrò a guidare i dodici del Chianocco-Bussoleno. Più di trecento panchine sul ruolino di marcia, nonostante la giovane età, con quattro anni al Lesna, uno al Valdrueto ed uno al Caselette. Insomma una certezza.

Allora Nat, finalmente profeta in patria.

Ritorno volentieri in Valle, dove ho cominciato la mia passione per il calcio. La nuova società del presidente Rossero nasce con una base storica importantissima e una gran voglia di far bene. Sarà un campionato di 1ª molto difficile“.

Parlami della squadra.

Ci sono giocatori che sono confermati come Casse, Raimo  e Degli Esposti già del Bussoleno e dal Lesna arriveranno Marco Gervasi, Matteo D’Italia e il bomber Marco Loi. Poi ci saranno Roberto Trombetta dallo Sporting Rosta e per la difesa Michael Cesareo, ex Gabetto“.

Il campo?

Giocheremo a Chianocco, ottimo impianto che da garanzie in ogni stagione“.

VEDI ANCHE: https://www.facebook.com/Polisportiva.Chianocco/